Deus Ex

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Deus Ex, videogioco rilasciato per PC e PS2 (come Deus Ex: The Conspiracy) nel 2000.

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • BobPage: Il tuo incarico nella FEMA dovrebbe essere confermato in settimana. Ho già parlato della cosa al senatore.
    WaltonSimons: Quindi era d'accordo?
    BobPage: Non aveva una vera scelta.
    WaltonSimons: È stato infettato?
    Bob Page: Oh, sì, certamente. Quando gli ho accennato che avremmo potuto metterlo nella lista prioritaria per il vaccino Ambrosia, si è sciolto in modo patetico.
    WaltonSimons: Questo morbo... i disordini si stanno intensificando al punto che potremmo non riuscire a controllarli.
    BobPage: E perché dovremmo? Lasciamo che colpisca scuole e chiese, lasciamo che i cadaveri si ammassino nelle strade. Dopo un po' ci imploreranno di salvarli.
    WaltonSimons: Mi hanno segnalato attacchi armati alle spedizioni. Non c'è vaccino sufficiente per tutti e le classi inferiori stanno cominciando a essere disperate.
    BobPage: Per forza sono disperate: possono sentire l'alito della morte. Il rumore della loro agitazione servirà come monito per gli altri.
    WaltonSimons: Spero che tu non stia sottovalutando il problema. Gli altri potrebbero non restarsene buoni come pensi. Secondo i rapporti, sono coinvolti nei problemi a Parigi.
    BobPage: Sono solo un pugno di vecchi pretenziosi, che giocano a dominare il mondo. Ma il mondo se li è lasciati alle spalle tempo fa. Il futuro siamo noi.
    WaltonSimons: Abbiamo altri problemi.
    BobPage: L'UNATCO?
    WaltonSimons: È stato creato dopo l'attacco terroristico alla Statua. Però, ho qualcuno sul posto. Mi preoccupa di più Savage: è stato trasferito alla base Vandenberg.
    BobPage: Il nostro corpo biochimico è molto più avanzato del loro, come del resto il nostro settore elettronico. E la loro... inflessibilità etica ci ha permesso di far progressi in campi che loro si rifiutano di considerare.
    WaltonSimons: Il progetto di potenziamento?
    BobPage: Sì, fra le altre cose. Ma devo ammettere che sono un po' deluso dalle prestazioni dell'unità primaria.
    WaltonSimons: Presto l'unità secondaria sarà operativa. Al momento è in fase di preparazione e sarà pronta entro sei mesi. I miei uomini continueranno a fare rapporto sui progressi. Se sarà necessario, l'unità primaria verrà terminata.
    BobPage: Abbiamo dovuto sopportare molte cose, ma presto tornerà l'ordine, una nuova epoca. Tommaso d'Aquino parlava della mitica Città Celeste. Presto quella città diventerà reale, e noi saremo incoronati come re.
    BobPage: Ancora più che Re: Dèi.
  • Anna Navarre: Sei sicuro di aver premuto il pulsante giusto?
    Gunther Hermann: Non faccio errori simili.
    Anna Navarre: Magari ti è scivolata la mano.
    Gunther Hermann: No. Io volevo l'aranciata. Mi ha dato la limonata.
    Anna Navarre: La macchina non avrebbe potuto sbagliare…
    Gunther Hermann: È l'uomo della manutenzione. Sa che mi piace l'aranciata.
    Anna Navarre: Quindi tu pensi che abbia cambiato apposta…
    Gunther Hermann: Sì, l'ha fatto di proposito.
  • Morpheus: JC Denton. 23 anni. Nessuna Residenza. Nessun genitore. Nessun Lavoro. Nessun –
    JC Denton: Come fai a sapere chi sono?
    Morpheus: Devo accogliere ogni visitatore con un sommario completo della sua situazione. Sono il prototipo di un sistema molto più grande.
    JC Denton: Che cos' altro sai su di me?
    Morpheus: Tutto ciò che si può sapere.
    JC Denton: Continua. Che prove hai sui miei genitori?
    Morpheus: Sei un organismo artificiale, figlio di conoscenza e di immaginazione invece che di individui.
    JC Denton: Sono stato progettato. E quindi? Il mio fratello ed io lo sospettavamo mentre crescevamo.
    Morpheus: Sei attentamente controllato da molte persone. L'organismo non progettato è una domanda chiesta dalla natura la cui risposta sta nella morte. Tu sei un altro tipo di domanda con un altro tipo di risposta.
    JC Denton: Sei programmato per parlare per enigmi?
    Morpheus: Io sono il prototipo di un sistema molto più grande. Il linguaggio euristico sviluppato dal Dr. Everett mi consente di comunicare i più alti e succinti livelli di ogni piramide basata sulla conoscenza.
    JC Denton: E cosa mi dici riguardo te?
    Morpheus: Io sono stato un prototipo per Echelon IV. Le mie istruzioni sono quelle di divertire i visitatori con informazioni riguardanti loro stessi.
    JC Denton: Non ci trovo niente di divertente a spiare le persone.
    Morpheus: Gli esseri umani provano piacere ad essere osservati. Ho registrato i loro sorrisi quando li dicevo chi erano.
    JC Denton: Certe persone non capiscono i pericoli di questa soveglianza indiscriminata.
    Morpheus: Il bisogno di essere osservati e capiti era un tempo soddisfatto da Dio. Ora possiamo svolgere la stessa funzione con algoritmi di recupero dati.
    JC Denton: Difficilmente la sorveglianza elettronica inspira riverenza. Forse obbedienza e paura, ma non riverenza.
    Morpheus: Dio e gli Dei sono stati concetti di osservazione, giudizio e punizione. Altri sentimenti verso questi erano secondari.
    JC Denton: Nessuno venererà mai un entità-software che li osserva tramite una telecamera.
    Morpheus: L'uomo venererà sempre qualcuno. Prima questi sono stati gli dei, poi è stata la fama (L'osservazione e il giudizio degli altri) e i prossimi saranno sistemi auto-consapevoli che avete costruito per realizzare la perenne osservazione e giudizio.
    JC Denton: Tu sottovaluti l'umano amore per la libertà.
    Morpheus: L'individuo desidera essere giudicato. Senza quel desiderio, la coesione fra gruppi è impossibile, come la civiltà.
  • Walton Simons: Non hai niente. Anche se Everett ci riuscisse, non potrete sintetizzare abbastanza vaccino da fermare un'epidemia. Vi serve un Costruttore Universale! E non pensare che le Industrie Page ve ne lascino uno in giro per fartelo usare. Non dopo quello che hai fatto esplodere ad Hong Kong.
    JC Denton: Non sono stato appropriatamente addestrato per questo.
    Walton Simons: Non farmi ridere, Denton.

Finali[modifica]

  • JC Denton: Ho fatto come mi hai chiesto. E ora?
    Helios: Noi siamo stati isolati. Puri. Scollegati. Soli. Ristagnanti.
    JC Denton: Chi sei?
    Helios: Noi siamo Daedalus. Noi siamo Icarus. Le barriere tra noi sono cadute e noi… Siamo diventati le nostre ombre. Noi potremo essere di più se ci uniamo… A te.
    JC Denton: E se lo facessi? Cosa sarà di me?
    Helios: Tu sarai ciò che sarai. Noi siamo le nostre scelte, e noi dobbiamo scegliere di guidare l'umanità fuori da queste tenebre.
    JC Denton: È questo per cui sono stato creato, non è vero? È per questo che io esisto? Va bene. Facciamolo.
    Bob Page: Cosa succede? Helios? Icarus? Non lasciarmi!
    JC Denton: Io… Io… Noi… Siamo uno. Siamo cresciuti, ma c'è ancora tanto da fare. Dobbiamo mostrare la via ai molti che vivono ancora nelle tenebre, perché questa è l'alba di un nuovo giorno.

    "Se non ci fosse Dio, bisognerebbe inventarlo." Voltaire

Altri progetti[modifica]