Diocleziano

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Diocleziano

Gaio Aurelio Valerio Diocleziano (244 – 313), imperatore romano.

Citazioni su Diocleziano[modifica]

  • Diocleziano fu in riputazione di grande amministratore. Egli diede all'Impero Romano, da lui diviso in quattro parti, un assetto amministrativo che somiglia per le forme alle monarchie le più fortemente accentrate dei giorni nostri. Introdusse l'adorazione della Maestà, la camuffò all'orientale; e dopo aver celebrato l'ultimo dei trionfi romani in Campidoglio, scese dal trono, e commise impassibilmente lo Stato all'ultimo stadio della sua decadenza. (Angelo Messedaglia)
  • Fu l'imperatore Diocleziano a decidere che di fatto, se non di nome, dovevamo diventare sovrani asiatici, da mettere in mostra solo in rarissime occasioni, come le effigi dorate degli dei. La scelta di Diocleziano era comprensibile e forse anche inevitabile, poiché nel secolo scorso gli imperatori si eleggevano e si rovesciavano con la massima leggerezza, a capriccio dei militari. Diocleziano pensò che se ci fossimo appartati, se fossimo diventati sacri agli occhi del popolo, trincerandoci dietro un rituale che ispirava timore, sarebbe stato meno facile per l'esercito prenderci sottogamba. (Gore Vidal)
  • Sotto Diocleziano pertanto gli esattori fiscali diventano implacabili. (Ludovico Gatto)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]