Discussione:Salvator Rosa

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Salvator Rosa/Emanuele Tesauro[modifica]

Tre aforismi (e forse anche altri) sugli adulatori di Salvator Rosa sono identici a frasi di Emanuele Tesauro. Difficile stabilire chi dei due li abbia scritti per primo. L'opera di Tesauro risale al 1670. Rosa invece è morto nel 1673 e i suoi aforismi sono stati pubblicati postumi benché li avesse curati per lungo tempo.

Nell'introduzione dell'edizione critica di Il teatro politico (1991) di Rosa si legge:

«Il riferimento a Esopo induce a non ignorare la possibilità di un accostamento a Emanuele Tesauro, anche per gli intenti devozionali e per la frequentazione di Seneca, ma soprattutto per le tesauriane favolette riunite in La politica di Esopo Frigio dedicata al Serenissimo Principe Gioseppe Emanuel di Savoia e per i corrispondenti Aforismi politici fondati sopra le favolette di Esopo frigio: le massime seicentesche forse più simili a quelle del Rosa.» (p. xxv)

L'opera di Tesauro dove si ravvisano queste "citazioni simili" però non è Aforismi politici fondati sopra le favolette di Esopo frigio bensì La filosofia morale derivata dall'alto fonte del grande Aristotele stagirita. Per adesso ho solamente segnalato in note le evidenti somiglianze. Scrivo qui queste osservazioni perché non saprei dove altro scriverle.--AssassinsCreed (scrivimi) 10:39, 9 ott 2017 (CEST)