Dottrina

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sulla dottrina e sui dotti.

  • Il "dotto" è l'uomo di cultura in senso molto moderno, pronunciatamente borghese, saldamente inserito come protagonista nel processo di trasformazione della società. (Nicolao Merker)
  • La «missione del dotto» ovvero, sappiamo oramai, la funzione dell'intellettuale nella società, continuò insomma ad occupare Fichte sino alla fine della sua vita, e non soltanto in lezioni che avevano quell'argomento per tema specifico, ma anche, in filigrana, in altri suoi scritti. (Nicolao Merker)
  • Le lettere di un Dotto servono, il più delle volte, meglio che le biografie, a conoscere la di lui vita civile, e le virtù private, e meglio quando meno mostrano elaborazione. (Giansante Varrini)
  • Qualsiasi dottrina affermi che l'uomo «a priori» nasce per lo Stato e la società è una falsa dottrina. L'uomo nasce per vivere il proprio destino. E procede su questa via. (Ernst Jünger)
  • Quando il gran dotto apprende il Tao | lo pratica con tutte le sue forze, | quando il medio dotto apprende il Tao | or lo conserva ed or lo perde, | quando l'infimo dotto apprende il Tao | se ne fa grandi risate: | se non fosse deriso non sarebbe degno d'essere il Tao. (Laozi)
  • Una dottrina non è vera perché attuale, ma è attuale perché vera: cioè perché suscettibile di ulteriori approfondimenti e di soluzioni più comprensive, aperte ad altri approfondimenti. (Michele Federico Sciacca)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]