Dream High

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Dream High

Serial TV

Questa voce non contiene l'immagine della fiction televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Dream High

Paese Corea del Sud
Anno

2011 — 2012

Genere musicale
Stagioni 2
Episodi 32
Rete televisiva KBS2
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Dream High, serial televisivo sudcoreano trasmesso dal 2011 al 2012.

Stagione 1[modifica]

Episodio 1, A scuola con Sam[modifica]

  • Intervistatore: In un'intervista alla CNN, K ha detto che lei è stato il break di apertura della sua vita.
    Julian: Lei sa che cos'è un break di apertura, vero?
    Intervistatore: Nel biliardo, è il tiro iniziale che serve a spargere le palline con un colpo secco.
    Julian: Esatto. È il tiro con cui comincia il gioco. E... deve sapere che la sua particolarità è che, anche imprimendo la stessa forza e angolazione, una volta colpite le palle, è praticamente impossibile prevedere in che modo entreranno in contatto. Dopo il tiro iniziale, il gioco si trasforma in una vera battaglia, una lotta che ci sfugge di mano.

Episodio 2, Prime selezioni alla Kirin[modifica]

  • Dopo il tiro iniziale, quando le palle vanno in direzioni diverse, comincia il gioco. Lo stesso capita quando nella vita avviene un cambiamento. Come il break di apertura, che colpisce all'improvviso portando scompiglio nella quotidianità. E, di fronte al cambiamento, soprattutto se si è giovani, ci si sente confusi e spaventati. Se potessi tornare indietro nel tempo, c'è una cosa che direi a quei ragazzi: il gioco è appena cominciato, non abbiate paura e divertitevi. (Julian Myung)

Episodio 14, L'emozione del palco[modifica]

  • Signore e signori, benvenuti, sono il professor Kang. Vorrei ringraziare genitori e amici per essere qui oggi, segno dell'interesse per il duro lavoro svolto. Vi ringrazio tutti di cuore. Ma il vero motivo per cui mi trovo sul palco è per chiedere scusa a ognuno di voi. Il saggio a cui avete assistito oggi... era solo un falso showcase. Mi dispiace. Gli studenti che si sono esibiti sono stati esclusi dal vero showcase. La verità è che abbiamo organizzato questo spettacolo perché non volevamo che lo sapeste. Voi genitori ci domandate sempre se i vostri ragazzi sono in grado di diventare dei grandi artisti, chiedete se questa è la strada giusta, e se hanno davvero talento. Vi preoccupate che un giorno i loro sogni di successo possano crollare di fronte a una dura realtà e rimanere delusi. Vedete, non sono sicuro se questi studenti abbiano davvero del talento. Di una cosa, però, sono sicuro: questi studenti vogliono raggiungere il successo più di chiunque altro! Più di chiunque altro amano esibirsi sul palco. Hanno tagliato coriandoli di carta per molti giorni; per questo falso showcase hanno fatto le ore piccole lavorando duramente, proprio perché amano il palcoscenico. Perché un giorno i loro sogni possano diventare realtà. Dire a questi studenti di mollare tutto sarebbe un errore. Io penso che il talento venga fuori se si è convinti dei propri mezzi, e io l'ho visto in questi ragazzi. Sono certo che questi studenti possano spiccare il volo. Io non so quanto grandi siano le loro ali, ma vorrei che provassero a spalancarle, e ho intenzione di metterci tutto il mio impegno per fare in modo che riescano a volare. Certamente avranno bisogno di sostegno e credo che questo sostegno sia la famiglia. Da questo momento in poi, voi tutti dovete incoraggiarli come non avete mai fatto. Hanno bisogno di acquisire sicurezza. La sicurezza che serve per diventare grandi. Signori, vi chiedo di aiutarmi, e questi ragazzi potranno volare realizzando il loro sogno. (Matt Kang)

Episodio 16, La rivelazione[modifica]

  • Sam: Di' la verità. Tu com'è che mi vedi? Più come Candy Candy o come Elisa?
    Matt: Da quanto ho avuto modo di capire fino a questo momento... come Elisa.
    Sam: Ma non potevi dirmi una bugia?
    Matt: Sai come sono. Il mio pregio è la sincerità.
    Sam: Non ho molta voglia di scherzare.
    Matt: Non sto scherzando. Prova a vederla così. Se la tua storia finisse qui, saresti la perfida Elisa: sei stata arrogante con i tuoi amici, e guarda caso proprio loro hanno successo prima di te. Però, questa è una parte della storia, è il passato, e adesso c'è il futuro, e forse un altro finale. Se quella ragazzina ammettesse i suoi errori, cambiasse e diventasse più matura, tutti i suoi sogni si realizzerebbero. E a quel punto sarebbe l'eroina della storia. Hai ancora tanto da vivere prima di arrivare al finale, sii paziente. Magari il tuo cammino è solo più lento. Chi ha il tempo di guardarsi intorno vede più di coloro che corrono. Sono convinto che chi vive senza fretta potrà godere di un finale inaspettato.

Episodio 27, L'altra faccia del successo[modifica]

  • Sei una persona speciale, perché pensi sempre agli altri prima di pensare a te stesso. Prima di aiutare qualcuno, tutti si chiedono se non è rischioso. Tu no. Tu non sei così. E hai corso un rischio solo per proteggermi. Quello che hai fatto è stato veramente... più di quanto meritassi. (Becky a Dylan)

Episodio 30, Una nuova possibilità[modifica]

  • Non mi sembra affatto giusto che debba vergognarmi di quello... che sono stata in passato. In fondo, anche se ero grassa, ero molto felice. Ho superato le audizioni alla Kirin e per la prima volta mi sono esibita su un palco, ho conosciuto tanti amici fantastici e, per finire... ho incontrato te. Ma, quando la gente vedrà quelle vecchie foto, mi giudicherà per l'aspetto fisico e penserà che ero orribile. Anche se io ero felice. Ho paura che, eliminando le foto di quando ero grassa, rischierei di dimenticare com'ero, e finirei per odiare la persona che sono stata, e questo mi spaventa. (Kim a Jason)

Episodio 31, Squadra vincente[modifica]

  • Una volta ho letto da qualche parte che in questo mondo esistono due diversi tipi di felicità. Uno è quello che provi ripensando a un momento che hai vissuto che ti ha dato una gioia particolare. L'altro è la gioia esplosiva che senti nel preciso istante in cui ti accade qualcosa di bello, ed è una felicità molto preziosa: si dice che il suo ricordo resti per sempre nel cuore di chi l'ha provata ed illumini la sua vita come una luce magica, e io credo che oggi stiamo assaporando quel tipo di felicità e che ricorderemo questo momento per il resto della nostra vita. (Brian[1])

Episodio 32, Il sogno realizzato[modifica]

  • Fin da quando ci siamo conosciuti, per me tu rappresenti la musica. Sei tu la musica. Per questo resterò qui. Se tu non ci sei, non c'è la musica. (Brian a Sam)

Note[modifica]

  1. In originale lo dice Dylan.

Altri progetti[modifica]