Dynasty (seconda stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Dynasty.

Dynasty, seconda stagione.

Episodio 1, Arriva Alexis[modifica]

Frasi[modifica]

  • Non posso credere più. Non credo più a niente [...]. Né all'amore, né alla comprensione. Né alla fiducia. Al buio, a questo credo. Al buio della mia pena. (Claudia)
  • Perché? Perché [Ted Dinard] è morto? È morto perché ha osato intralciare la strada di Blake Carrington. Perché ha osato sfidare l'onnipotente Blake Carrington! E Blake Carrington, la personificazione della ricchezza, del potere, del privilegio, della sordida violenza, lo ha ucciso. Lo ha assassinato. Non ci sono dubbi in proposito. Qui è seduto un uomo, signore e signori, di cui si può dire in verità che ciò che non riesce a comprare, a controllare o a manipolare, egli distrugge! Si tratti di un avversario, di un amico, di una precedente moglie, di un figlio, o dell'amante di un figlio, Blake Carrington lo distrugge. Distrugge. (Jake Dunham)
  • Solo che Alexis non dice mai bugie. Frottole, può darsi. Sciocchezze da salotto, la mia specialità. Me l'hanno insegnato quando avevo sedici anni. "Oh sei splendida stasera, tesoro. Questo è il party dell'anno, cara! L'unico!". Ma Alexis è sincera. Davvero. (Alexis)

Dialoghi[modifica]

  • Alexis: L'unico motivo che mi ha portata qui è che avrei avuto occasione di rivederti. Mi devi credere. Me ne andai tre giorni prima che tu compissi sette anni, Steven. Te ne ricordi? [Steven fa cenno di sì con la testa] Tu mi dicesti "perché te ne devi andare, mammina?". E io ti risposi "devo finire di dipingere un arcobaleno, il più fantastico arcobaleno che abbia mai trovato. Forse mi ci vorrà un po' di tempo". E allora tu mi hai detto... ti ricordi che cosa mi hai detto, Steven?
    Steven: "Ci sono arcobaleni anche qui a Denver, a volte. Non sono abbastanza belli per te?".
    Alexis: "No" ti dissi. E ora sai il perché.
  • Fallon: Naturalmente sei venuta per vedere anche me.
    Alexis: Naturalmente. Dovresti saperlo.
    Fallon [con sarcasmo]: Davvero? Come dovrei sapere quanto hai detestato l'idea di fare quella testimonianza. Quella terribile testimonianza ma verità ad ogni costo che riguardava mio padre.
    Alexis: È stato terribile.
    Fallon [con sarcasmo]: Vuoi sapere una cosa? Posso testimoniare io adesso? Tu sei persino più bella e più orribile di quella gran dama inglese che ricordo vagamente. E che mi sono sforzata di cancellare dalla memoria negli ultimo sedici anni.
    Alexis [sorridente, con sarcasmo]: Sono felice di vedere che tuo padre ti ha fatto mettere a posto i denti. Anche se non la lingua.
  • Fallon: Steven! Ne ho passate tante anch'io, no? Ero malata dentro. Ascolta, mi dispiace... Blake è mio padre! E tu sei sempre stato e sarai sempre il mio fratellino adorato. Ok?
    Steven: E tu saresti una figlia? Che razza di figlia sei tu, Fallon?
    Fallon: Che dici? Non capisco.
    Steven: Che le infamie che hai detto di me non hanno importanza, non ha importanza più niente, ma nostra madre...! Quella donna ha cercato di spiegare perché è tornata, ma tu hai semplicemente raccolto la tua immondizia e gliel'hai buttata addosso!
    Fallon: Bene! Alla fine sembra che io sia riuscita a fare una bella carriera dopo tutti questi anni di dolce e asettica indolenza! Sono la pattumiera della famiglia! Perfida. Infame. Senza cuore. Dimmi! Dimmi solo questo! Abbiamo bisogno di una madre che ci ha abbandonati da sedici anni? [...] Avrebbe potuto venire a vederci, se l'avesse voluto veramente! Per un giorno, una settimana o perfino un mese! Ma no, ha scelto questo giorno per tornare. E per una sola ragione, Steven: per mandare Blake Carrington in prigione!
  • Alexis: Eri un bambino così dolce e affettuoso, sapessi? E ora sei un giovanotto, un giovane uomo, buono e bello.
    Steven: Un uomo? Prova a dirlo a mio padre e vedrai.
    Alexis: Oh lo so. Tu e il tuo amico. Non te ne devi vergognare, Steven.
    Steven: No, infatti. Sono fortunato. È stata una cosa molto bella per me.
    Alexis: Tu lo amavi?
    Steven: Sì, moltissimo.
    Alexis: Beh, questo non vuol dire che sei meno uomo.
  • Krystle: Cos'è in te che non va? Chi sei tu, Fallon?
    Fallon: Lo so chi sono! Fallon Carrington Colby. Soprattutto Carrington! E quando hai abbandonato mio padre è come se tu avessi detto alla giuria "Blake Carrington è colpevole!"
    Krystle: NO! Senti... tu sei confusa e sconvolta. Io non te ne voglio per questo. Ma non cercare di usare me per...
    Fallon: Ti giudico per quello che sei e per quello che hai fatto! E se non assolvono mio padre, finché non mi sarò vendicata di te, non avrò pace!
  • Fallon: Quella Krystle! Lei sa come si fa.
    Jeff: Come si fa che?
    Fallon: La parte della vittima! Farsi correre dietro da lui [Blake] dopo averlo umiliato!

Episodio 2, Conflitti insuperabili[modifica]

Frasi[modifica]

  • Povero solitario Joseph. Ancora l'impotente voyeur. (Alexis)

Dialoghi[modifica]

  • Alexis: Tu mi disprezzi ancora, vero?
    Blake: Questo è un eufemismo.
  • Blake: Va bene, sei tornata, hai detto ciò che dovevi dirmi sia qui che in tribunale. Ora per favore, vattene. Da questo ufficio, da questo palazzo e da questa città.
    Alexis: Blake, ti avverto. Io vado o resto dove preferisco.
  • Blake: D'ora in poi questa famiglia dovrà rigare dritto!
    Fallon: Ah! Inauguriamo uno stile diverso. L'alta moralità dei Carrington. È questo?
    Blake: Sì, esattamente questo!
    Fallon: Quel giudice ha messo te in libertà vigilata, non me!
    Blake: Fallon! Non terrò conto di quello che hai detto perché so che non volevi offendermi, ma d'ora in poi tu dovrai imparare a comportarti decentemente, anche se questo ti seccherà. Non ho bisogno di una fedele copia di tua madre in questa casa! Ed è quello che tu sei, a volte! E mi fa star male. Mi dà il voltastomaco!
  • Blake: Ora, per quello che riguarda noi due, lascia che ti dica che per parte mia sono disposto a fare il primo passo, a perdonarti per aver testimoniato contro di me... di me, tuo padre. Sai? Alquanto pericolosa quella testimonianza.
    Steven: Ho detto la verità.
    Blake: Tu cosa?!
    Steven: Ho detto la verità, papà! E tu vuoi perdonare me?! Lascia che ti dica questo: io non perdono te!
    Blake: Allora che diavolo sei tornato a fare in questa casa?!
    Steven: Per un certo rimorso!
    Blake: Quale rimorso?
    Steven: Il tuo rimorso! Per trovarne solo un po' nel tuo cuore! Una traccia! Ma che potevo sperare? Non è cambiato niente, non è vero?! Tu perdonare me?! Non riesco a credere che tu lo abbia detto!
    [Steven esce dalla stanza e si dirige verso la porta d'ingresso.]
    Blake: Steven! Non ti permettere di piantarmi in asso! Sono tuo padre!
    Steven: Con un padre come te preferirei essere orfano!
    [Blake cerca di fermare Steven, strattonandolo.]
    Steven: Ted non ti è bastato, vero?! Non sarai contento finché non ci avrai distrutto tutti!

Episodio 3, Tentativo di suicidio[modifica]

  • Krystle: Lei è venuta per nuocere a Blake, prima in tribunale e ora trasferendosi qui. Va bene, sono affari suoi... forse è un'ossessione. Ma io devo proteggere mio marito, la sua tranquillità. Lei non sa quello che ha passato.
    Alexis [adirata]: Quell'uomo ha assassinato a sangue freddo il migliore amico di mio figlio! Lei non deve raccontare niente a nessuno, signora Jennings! [con sarcasmo] Oh, mi dispiace tanto. Questo era il cognome del suo precedente marito, non è vero? Voglio dire... signora Carrington!
    Krystle [adirata]: Voglio che lei esca dalla mia casa! Lei non è gradita qui! E vista la sua familiarità con l'ambiente, la cucina, i dipinti e perfino con il vaso Ming, troverà facilmente la porta per uscire!
  • Alexis: Fallon, mi dispiace di noi due.
    Fallon: A me no. Ho visto i vantaggi di non averti come madre fino ad ora.

Episodio 6, Sete di vendetta[modifica]

  • Steven: Quello che faccio nel mio letto sono affari miei e di nessun altro! Di nessuno!
    Alexis: Oh caro, sto solo cercando di aiutarti. Non ti arrabbiare. Io voglio che tu incontri una ragazza del tuo stesso ambiente, la ragazza giusta! È l'unico modo per cancellare il passato.
    Steven: Il mio discutibile passato!
    Alexis: Esattamente. Oh... non c'è da vergognarsene. Ma... era meglio se non accadeva. E tutta la tragedia che ne è derivata... beh, anche quella era meglio se non fosse accaduta. Tu eri solo. Io mi assumo tutte le mie responsabilità per non essere stata presente quando avevi bisogno di me! Ma sono qui ora! Ora che tu hai bisogno di me! E ne hai davvero bisogno.
    Steven: Per rifarmi una verginità!
    Alexis: Sì!
  • Nick: Ha voglia di parlare?
    Claudia: Di solito non parlo mentre penso.
    Alexis: Questo è un bene. La maggiorparte della gente non pensa mentre parla.
  • Fallon [vestita in modo succinto e seduta sul divano]: Mi dica una cosa, Nick. Non ci siamo incontrati una volta su una spiaggia anni fa?
    Nick [in piedi]: Anni fa io non andavo sulle spiagge. Nuotavo al largo delle banchine dell'East River.
    Fallon: Pensavo che dovesse ascoltare le fantasie della gente, non distruggerle. Vede... lei è una specie di mia fantasia personale. L'uomo che arriva a nuoto dal Mediterraneo, fradicio... Poi mi guarda, viene verso di me, e all'improvviso mi afferra con le sue mani gocciolanti. E mi bagna tutta. Non che mi dispiaccia... [Nick sospira] Cosa c'è, Nick? La credevo pronto ad afferrare il vantaggio di un inaspettato piacere.
    Nick: È un fatto di altitudine.
    Fallon: Forse non dovrebbe starsene impalato, lassù. Non le pare?

Episodio 7, Gelosia[modifica]

  • Alexis: Noi due sappiamo di Steven. E del suo passato.
    Blake: Sì, lo sappiamo, ma che ha a che vedere questo con quella ragazza [Sammy-Jo]?
    Alexis: Io ho conosciuto tanti giovanotti che hanno deciso che l'omosessualità tutto sommato non fa affatto per loro. Così decidono di mettersi a posto e di sposarsi. Solo che si sposano troppo presto. E sposano la donna sbagliata! Forse anche la prima sgualdrinella che incontrano in un bar!
  • Nick: Fallon, ieri notte è stato solo quello che hai detto che era: un inaspettato piacere.
    Fallon: E così...?
    Nick: Ci vedremo ancora.
    Fallon: Quando?
    Nick: Quando capita.
    Fallon: Vedo... Quando decidi tu. Perché sei tu che suoni il campanello, giusto? Di colpo mi sento sgualcita, dottore. Come una pagina della sua agenda.

Episodio 8, Intrighi internazionali[modifica]

Frasi[modifica]

  • Tua nipote, Krystle, è molto colpita di come... sono le sue parole... valga la pena di essere donna in questa famiglia. Beh, ha ragione. Vede che ottieni una Rolls quando aspetti un figlio e perle quando lo perdi... (Fallon)

Dialoghi[modifica]

  • Rashid Ahmed [dopo aver baciato Alexis]: Lo sai? Come uomo d'affari sai baciare ancora molto, molto bene.
    Alexis [ridendo]: Uomo d'affari?
    Rashid Ahmed: Tu sei sempre stata l'affarista più fascinoso che abbia conosciuto, malgrado il tuo sesso.

Episodio 9, Una foto compromettente[modifica]

  • Nick: Fallon, non capisci che tuo marito ha pur sempre qualche legittimo motivo per opporsi alla tua decisione di non far nascere suo figlio? È possibile che tu non lo capisca, come moglie, come donna? Come essere umano!
    Fallon: Nick, se il bambino fosse tuo, vorrei tenerlo.
    Nick: Credi che vincerei il premio di "Padre dell'Anno"?
    Fallon: Sarebbe l'espressione di quello che provo per te.
    Nick: E invece sarebbe un'espressione molto permanente di un sentimento molto temporaneo.
  • Alexis: Per domani le tue preziose petroliere potranno essere nuovamente al sicuro nelle tue stalle purché neppure una parola di questa faccenda venga fuori con nessuno. Né con la tua Compagnia, né con Andrew Laird, e neppure con la tua adorabile moglie n. 2.
    Blake: Vorrei ricordarti che è Krystle la moglie n. 1.
    Alexis [con sarcasmo]: Hmmm... Come potrei dimenticarlo?
  • Alexis: Blake, non crederai che ci sia una specie di cospirazione contro di te?
    Blake: Credo che tu sappia essere anche molto leale. È solo che non so con chi lo sei.
    Alexis: Con me stessa e con i miei figli!
  • Fallon: Io non ti amo, Jeff. Non ti ho mai amato. Faceva tutto parte dell'affare.
    Jeff: Andiamo! Una volta hai ammesso che te l'eri inventato!
    Fallon: Mi hai creduto perché volevi credermi. Ma io ti ho mentito. Mi sono venduta a tuo zio solo perché Blake Carrington potesse evitare la bancarotta. Ti ho mentito allora, ma non ti sto mentendo adesso.
    Jeff [scagliando un bicchiere a terra con rabbia]: Devo andarmene di qui prima di ammazzarti!

Episodio 10, Un matrimonio imprevisto[modifica]

Frasi[modifica]

  • Le sto pagando una piccola fortuna, signor Hess, e non mi piace pagare per niente. Lei è un investigatore privato o soltanto un attraente imbroglione al quale piace osservare i casi spesso poco attraenti della vita della gente? (Alexis)

Dialoghi[modifica]

  • Jeff [riferendosi a Cecil Colby]: Non ho potuto chiedergli se la tua storia era vera o falsa.
    Fallon: [...] Di che storia parli?
    Jeff: Di come lui ti ha comprato per me. Un regalo di nozze per Blake. Nove milioni di dollari se tu mi sposavi.
    Fallon: Dobbiamo rotolarci in questo fango?
    Jeff: Tu prosperi nel fango. Ti ci rotoli dentro come i maiali. Sei nata per sguazzarci.

Episodio 11, L'esplosione[modifica]

Frasi[modifica]

  • Krystle... divorzia. Prima che lui ti butti via per lei [Alexis]. Lei è ancora nel suo studio, vive ancora in casa vostra. Non dirmi che un uomo che riesce a portar via dal Medio Oriente le sue petroliere non riesce a liberarsi di una ex-moglie che non vuole andarsene? (Nick Toscanni)

Dialoghi[modifica]

  • Alexis: Sta rinfrescando, potresti prenderti un raffreddore.
    Fallon: Beh spero sia quello definitivo. Se è così, di' a tutti che voglio un grande funerale al St. Dennis Club per festeggiare quella che una volta era la mia vita felice.
  • Sammy Jo [sarcastica]: Alexis, credo che potrò chiamarti mamma, ora. Ok?
    Alexis: [irritata] No, non è ok. Né Alexis né mamma è ok. Io sono la signora Carrington. [sarcastica] Non te lo dimenticherai, vero?
    Sammy Jo [sarcastica]: Certo, è facile! Signora Carrington! Così siamo in tre adesso.

Episodio 19, Identità segreta[modifica]

  • Io conosco bene Blake. Può essere spietato a volte, ma stupido no. Non confonda il platino con il rame. (Nick Toscanni)

Altri progetti[modifica]