Earl Wilson

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Earl Wilson (1907 – 1987), giornalista editorialista statunitense.

  • Nel corso degli anni Hollywood ci ha dato la "ragazza-oggetto", quella "vispa", quella "formosa" e persino "il Corpo". Adesso è la volta della "ragazza acquolina-in-bocca". (riferendosi a Marilyn Monroe; citato in Mike Evans, Marilyn, p. 72)

Campione dell'irriverenza[modifica]

Incipit[modifica]

I movimenti concitati e maliziosi sono appena più lenti, i baffi finti anneriti col lucido da scarpe adesso sono veri e bianchi. Ma, a 82 anni, Groucho Marx non ha perso nulla dello smalto di un tempo. Di recente alla Carnegie Hall di New York, un pubblico enorme ha reso omaggio all'uomo che da oltre mezzo secolo diverte le platee di tutto il mondo.

Citazioni[modifica]

  • Groucho ha cantato con la sua voce gracchiante e ha mandato in visibilio il pubblico rievocando i bei tempi del varietà e del cinema di Hollywood e raccontando aneddoti spassosi sull'eterogeneo gruppo dei suoi amici, fra cui Harry Truman e il poeta T. S. Elliot.
  • Una volta mia moglie gli disse: «Ieri sera abbiamo avuto un pollo a cena». E Groucho: «Qualcuno di mia conoscenza?»
  • Una volta, in aereo, gli dissero che poteva fumare se non dava fastidio alle signore. «Se posso scegliere» esclamò «preferisco dare fastidio alla signore!»
  • Durante la II Guerra Mondiale, qualcuno annunciò a Winston Churchill che il gerarca nazista Rudolf Hess si era gettato col paracadute in Scozia ed era stato catturato. «Le spiace se ne parliamo più tardi?» chiese Churchill. «Adesso stiamo assistendo a un film dei fratelli Marx».

Explicit[modifica]

  • Il programma televisivo di Groucho era caratterizzato da una «parola segreta» che cambiava a ogni puntata. Se un concorrente pronunciava quella parola, riceveva un premio supplementare. Parlando dell'esibizione alla Carnegie Hall, un critico disse: «La sua vera parola segreta era "simpatia"».

[Earl Wilson, Campione dell'irriverenza, Selezione dal Reader's Digest, febbraio 1974]

Bibliografia[modifica]

  • Mike Evans, Marilyn (Marilyn Handbook, MQ Publications Limited, 2004), traduzione di Michele Lauro, Giunti Editore, 2006. ISBN 880904634X

Altri progetti[modifica]