Ema Stokholma

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ema Stokholma al Festival di Sanremo del 2018

Ema Stokholma, nome d'arte di Morwenn Moguerou (1983 – vivente), disc jockey, conduttrice radiofonica e televisiva e modella francese con cittadinanza italiana.

Citazioni di Ema Stokholma[modifica]

  • Sono diventata un'adolescente ribelle, scontrosa con i prof ma circondata da amici, che per lo più venivano da situazioni familiari difficili. Provavo a compensare la violenza che subivo con il loro affetto. Stavo spesso fuori casa e questo mi ha aiutato a capire che potevo essere indipendente.[1]

Ema Stokholma: essere "figa" è un'altra cosa

Intervista di Andrea Delogu, Panorama.it, 8 giugno 2012.

  • [«Il tuo obiettivo come dj?»] È brutto se dico che li ho già raggiunti gli obiettivi a cui pensavo di arrivare? Addirittura li ho superati, io non c'avrei mai creduto anni fa di suonare a certe feste, di confrontarmi con dj immensi per me, d'avere qualcuno che chiede "la mia musica".
  • Io volevo confrontarmi con tutti i dj, non nella categoria donne dj. Non ho mai sentito dire "per questa serata vorrei un uomo dj", però mi rendo conto che le prime volte c'ho marciato su questo fatto. È normale, all'inizio quando non puoi dare l'esperienza ma solo la voglia di provare allora butti avanti la fisicità.
  • A me piace quando sono in consolle vederti ballare, cantare, a me piace quando chi mi ascolta si diverte. Mischio tutto in un set ci posso anche mettere un pezzo di Missy Elliot o i Gorillaz.
  • Un computer può aiutarti a mettere a tempo due tracce, a fare qualche effetto in più fatto bene, ma non può aiutarti ad avere gusto e non può far ballare la gente al posto tuo! Perciò cd, vinile, chiavette usb o traktor... l'importante è che sai fare il tuo lavoro!

Ema Stokholma: «Pechino Express lo rifarei subito, sono tornata ingrassata e felice»

Intervista di Massimiliano Jattoni Dall'Asen, Iodonna.it, 10 novembre 2017.

  • L'esperienza di Pechino è stata meravigliosa, la rifarei subito: sono tornata ingrassata di diversi chili, rilassata, felice, e pronta a godermi di nuovo la radio.
  • Il mio nome è difficilissimo e con un sacco di "r", un guaio per la mia erre moscia. Quando ho voluto iniziare a lavorare in discoteca avevo bisogno di un nome d'arte che suonasse bene e che la gente potesse ricordare facilmente. Poi, la bellissima canzone di Rino Gaetano Stoccolma ha fatto il resto.
  • Io non sono competitiva, ho avuto modo di chiacchierare con Antonella e posso dire che è una persona fantastica. Le cose serie sono ben altre, non certo le piccole baruffe viste a Pechino.

Note[modifica]

Altri progetti[modifica]