Emmanuele Rocco

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Emmanuele Rocco (1811 – 1892), filologo italiano.

Scritti varii[modifica]

  • Dal francese gendarme abbiamo in questo secolo preso la voce gendarme. Ed eccoti gli schifiltosi cui non basta che Botta abbia usato questa voce, che i vocabolaristi militari l'abbiano registrata, che la gendarmeria sia così denominata nel nostro regno e nella Lombardia e in altre parti d'Italia, avendo inteso che gli è un francesismo, lambiccansi il cervello per togliere a quella parola la fisionomia francese, e credono aver placato l'ombra degli Infarinati collo scrivere in vece gentarme; poiché, essi dicono, da gente dee derivare gentarme e non gendarme. Così facendo, come è facile a vedere, essi commettono un grosso sproposito: poiché contraendo in una le parole gente d'arme ben è lecito fare sparire l'ultima sillaba della prima, ma non mai il segnacaso di. Vedete dunque che costoro, per fuggire quel ch'essi credono errore, cadono in un errore veramente grossissimo. (p. 42)
  • [...] il Marco Visconti è tal lavoro da far venire in gran nominanza il nostro Petrella anche nel genere serio o tragico che sel dicano. Il carattere n'è sostenuto dal principio alla fine, e checché altri si dica, non abbiamo saputo rinvenirvi nessuna frase che sappia assolutamente di buffo, anche nei luoghi del dramma ove il maestro doveva esprimere la gioja: e ciò diciamo dopo avere accuratamente seguito a bella posta per questa ricerca fino i minimi arpeggi dell'istrumentatura. La quale nel suo insieme è veramente maravigliosa, specialmente ne' luoghi in cui per lo più suol riuscire monotona e stucchevole, cioè fuor de' pezzi concertali e ne' recitativi. (p. 77)
  • [...] il Petrella, non discostandosi dal moderno stile d'istrumentare in quel che ha di buono, ha saputo evitarne i difetti e gli eccessi; ed ha fatto in modo che l'orecchio dell'ascoltante nuoti per così dire sempre in mezzo al diletto, e non che esserne menomamente annoiato, non se ne sente neanche presso che mai frastornare. (p. 78)

Bibliografia[modifica]

  • Emmanuele Rocco, Scritti varii, Stabilimento tipografico Vico de' Ss. Filippo e Giacomo, Napoli, 1859.

Altri progetti[modifica]