Enrico Morin

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Enrico Morin

Enrico Costantino Morin (1841 – 1910), militare e politico italiano.

Citazioni su Enrico Morin[modifica]

  • Né tra le tante cospicue benemerenze dell'Ammiraglio Morin deve essere dimenticata quella, veramente insigne, d'aver potentemente contribuito all'esperienza dell'illustre Guglielmo Marconi nella telegrafia senza fili interoceanica mettendo a disposizione del grande scienziato italiano l'incrociatore Carlo Alberto, fino nelle lontane acque del Canadà. (Felice Santini)
  • Nella lunga vita dell'ammiraglio, che non esito a definire esemplare, v'ha un aspetto meno noto e che altamente lo onora. Egli ha esercitato un'influenza preponderante sulla riforma del modo con cui va trattato il marinaro. In questo il paragone con Collingwood gli calza a pennello. La violenza verbale e di gesto dominava a bordo delle navi: al benessere materiale della gente di mare niuno poneva mente: le punizioni erano spesso feroci. Contro codeste male usanze insorse un manipolo di giovani ufficiali, di cui Morin fu il vessillifero. Questo suo modo di agire (perché egli operava conforme alle idee) non faccia supporre che il culto della disciplina avesse in lui un pigro seguace, ché anzi di essa nutriva un concetto altissimo. (Augusto Vittorio Vecchi)
  • Per me, e ciò che è sommamente più importante, per i competenti, Enrico Morin impersonava stupendamente il tipo più perfetto, il vero modello dell'ufficiale di marineria, quale oggi si vuole e deve essere. Imperocché, in lui, oltre le qualità eminenti, propriamente dette marinaresche, così da attagliarglisi perfettamente il vecchio adagio di lupo di mare, si accogliesse profonda dottrina delle discipline navali più moderne. Manovratore securo ed ardito, dotato di un magnifico, insuperabile colpo d'occhio, di uno stupefacente sangue freddo, di un coraggio saldissimo, afforzato dal sentimento del dovere, che egli nutriva squisito ed onde si era fatto una novella religione, il Morin era giustamente reputato tra gli Ammiragli più insigni nell'Internazionale Areopago Marittimo. (Felice Santini)
  • Si diceva che Morin fosse, come altri [ministri degli Esteri] prima di lui, così ignorante che gli ambasciatori di altri paesi trovavano sostanzialmente inutile parlare con lui delle questioni internazionali. (Denis Mack Smith)

Altri progetti[modifica]