Eric Hoffer

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Eric Hoffer (1902 – 1983), scrittore e filosofo statunitense.

Senza fonte[modifica]

  • A volte sentiamo la perdita di un pregiudizio come perdita di vigore.
  • Anche l'imprevedibilità può diventare monotona.
  • Aver subito un'ingiustizia è avere uno scopo nella vita.
  • È più facile amare l'umanità che il proprio vicino.
  • Gli uomini si stancano tanto perché non fanno le cose che vogliono fare quanto perché fanno le cose che non vogliono fare.
  • I fatti sono controrivoluzionari.
  • L'individuo che deve giustificare la propria esistenza attraverso i propri sforzi è eternamente schiavo di se stesso.
  • L'inizio del pensiero è il disaccordo – non solo con gli altri ma anche con noi stessi.
  • La coscienza di un'anima è proporzionata al numero di verità che può sopportare.
  • La fede assoluta corrompe in modo altrettanto assoluto quanto il potere assoluto.
  • La giovinezza in se stessa è un talento non duraturo.
  • La dissipazione è una forma di autosacrificio.
  • Noi non ci sentiamo veramente grati nei confronti di quelle persone che fanno realizzare i nostri sogni; esse rovinano i nostri sogni.
  • Non c'è solitudine più grande della solitudine di un fallito. Il fallito è un estraneo nella sua stessa casa.
  • Per conoscere la religione di una persona non dobbiamo ascoltare la fede che dice di professare, ma dobbiamo trovare il suo tipo di intolleranza.
  • Puoi scoprire ciò che più teme il tuo nemico osservando i mezzi di cui si serve per spaventarti.
  • Quando ci sono le capacità tecniche necessarie a smuovere le montagne, non c'è bisogno della fede che smuove le montagne.
  • Quando crediamo di possedere l'unica verità, è probabile che siamo indifferenti alle normali verità quotidiane.
  • Quando le persone sono libere di fare a modo loro, in genere si mettono ad imitarsi a vicenda.
  • Quando si automatizza un'industria la si rende più moderna; ma quando si tenta di farlo con la vita, la si rende primitiva.
  • Siamo più predisposti a generalizzare il cattivo del buono. Sostenendo che il cattivo è più potente e contagioso.
  • Siamo soliti pensare che una rivoluzione sia causa di profondi cambiamenti. In realtà accade proprio il contrario: il cambiamento prepara gli animi alla rivoluzione.
  • Un castigo spesso implica che facciamo a noi stessi quello che abbiamo fatto ad altri.
  • Un uomo in grado di trasformare gli ostacoli in opportunità dimostra di possedere una profonda umanità.

Altri progetti[modifica]