Ermanno Aebi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Ermanno Aebi (1892 – 1976), calciatore e arbitro di calcio svizzero naturalizzato italiano.

  • E fui dell'Internazionale, della squadra, cioè, di 'sciori', come veniva chiamata allora per distinguerla dal Milan. Al Milan infatti andavano le simpatie degli operai, dei brumisti [gli antenati dei tassisti] e dei ferrovieri. Il seguito dell'Internazionale invece era composto di studenti, impiegati. Era la squadra snob, insomma.[1]

Note[modifica]

  1. Dal volume 3000 goals di Emilio Violanti; citato in Filippo Grassia, Gianpiero Lotito, Inter il calcio siamo noi, Sperling & Kupfer Editori, 2010.

Altri progetti[modifica]