Eugenio Battisti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Eugenio Battisti (1924 – 1989), critico d'arte e storico dell'arte italiano.

  • Una diffidenza generale verso qualsiasi cosa odori di contemporaneità, come si vede nel tono generale delle insegne, delle vetrine, delle pubblicità, e come ho dovuto constatare in sede ben più significativa, nell'ambiente studentesco... I difetti che si riscontrano a Genova, se pur comuni ad altre città, se pur giustificati dalla relativa lontananza dalle due capitali, indiziano per altro una gravissima inerzia morale... Escludersi da ogni catena di rapporti dà luogo – oltre all'inerzia e alla stasi – ad un complesso di inferiorità e di colpa, quello di cui soffrono tutti i genovesi che ho conosciuto, nell'ambito dei più vari campi della cultura.[1]

Note[modifica]

  1. 1964; citato in Donatella Alfonso e Luca Borzani, Genova, il '68, Fratelli Frilli Editori, Genova, 2008, p. 175. ISBN 978-88-7563-349-3

Altri progetti[modifica]