Eutropio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Eutropio

Eutropio (IV secolo), politico, scrittore e maestro di retorica latino.

Breviarium ab Urbe condita[modifica]

Incipit[modifica]

L'impero romano, del quale l'umana memoria non può ricordare alcun altro nel mondo né più modesto alle origini, né più grande per successivi incrementi, ebbe origine da Romolo, che, figlio della vergine vestale Rea Silvia e, a quanto si credette, di Marte, nacque nello stesso parto col fratello Remo. Egli, latrocinando tra i pastori, fondò a diciotto anni una piccola città sul monte Palatino, il 21 aprile del terzo anno della sesta Olimpiade, 394 anni, come più o meno si tramanda, dopo l'eccidio di Troia.[1]

Citazioni[modifica]

  • Tito […] amore e delizia del genere umano. (VII, 21)
Titus […] amor et deliciae humani generis.
  • Commodo […] nemico del genere umano. (VIII, 15)
Commodus […] hostis humani generis.

Note[modifica]

  1. Citato in Dizionario delle citazioni, a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 88-17-14603-X

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]