Francis Hutcheson

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Francis Hutcheson in un ritratto di Allan Ramsay (1745 circa)

Francis Hutcheson (1694 – 1746), filosofo scozzese.

Citazioni di Francis Hutcheson[modifica]

  • Come l'autore della natura ci ha determinati a ricevere per mezzo dei sensi esterni idee piacevoli e idee spiacevoli degli oggetti e di ricevere da oggetti conformi i piaceri della beltà e dell'armonia; così egli ci ha dato un senso morale per dirigere le nostre azioni e per darci piaceri anche più nobili, in modo che, mentre consideriamo solo il bene altrui, promoviamo il nostro più grande bene particolare.[1]

Citazioni su Francis Hutcheson[modifica]

  • Hutcheson insiste nel distinguere il bene dall'utile e dall'amor di sé e nel considerare come caratteristica essenziale dell'azione virtuosa e della valutazione corrispondente il completo disinteresse di colui che agisce e di colui che l'approva. Se non vi fosse un senso morale nell'umanità, l'egoismo e l'interesse ci spingerebbe a consentire alla fazione vittoriosa e ad amare il tiranno che riesce nella sua impresa. (Guido De Ruggiero)
  • Nel pensiero di Shaftesbury e di Hutcheson il senso morale, la benevolenza generale e l’interesse illuminato, riuniti da un triplice legame bastano, se guardiamo agli effetti pratici, per guidarci ad una condotta buona. (Henry Sidgwick)

Note[modifica]

  1. Da En enquiry concerning the original of our ideas of beauty and virtue (Selby-Bigge), p. 87; citato in Guido De Ruggiero, L'età dell'illuminismo, vol. I, Editori Laterza, Bari, 1968, p. 134.

Altri progetti[modifica]