Gabriele Kuby

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Gabriele Kuby (2014)

Gabriele Kuby (1944 – vivente), saggista tedesca.

Citazioni di Gabriele Kuby[modifica]

  • Il concetto di "Gender" presuppone che qualsiasi orientamento sessuale – eterosessuale, omosessuale, bisessuale e transessuale – sia equivalente e debba essere accettato dalla società. L'obiettivo è il superamento dell'"eterosessualità forzata" e la creazione di un uomo nuovo, cui lasciare la libertà di scelta e di godere della propria identità sessuale indipendentemente dal suo sesso biologico. Chiunque si contrapponga a ciò, singole persone o Stati, viene discriminato come "omofobo". Si tratta di un attacco mondiale all'ordine della creazione e, così facendo, all'intera umanità. Esso distrugge il fondamento della famiglia e in questo modo consegna ai despoti di turno la persona che non riesce più a riconoscersi, se uomo o donna.[1]
  • L'esaltazione filosofica dell'individualismo avvenuta al tempo dell'Illuminismo e le dittature impostesi nel XX secolo hanno portato a considerare come valore più importante la libertà, o meglio la libertà assoluta, che tuttavia nel nostro mondo, così condizionato com'è dai limiti, non esiste. La deregulation delle norme sessuali viene oggi spacciata all'essere umano come parte di quella libertà. Ma cosa succede in realtà quando l'impulso sessuale non è più sotto controllo? Che l'altro viene considerato semplicemente oggetto della propria soddisfazione sessuale. Il dato per cui nella nostra società una ragazza su quattro e un ragazzo su dieci subisce abusi sessuali mostra ciò che accade come conseguenza del fatto che non venga più insegnato l'autocontrollo. Il caos sociale che ne deriva sollecita un sempre maggiore controllo da parte dello Stato; che una situazione del genere conduca alla tirannia lo ha già indicato Platone nel suo Repubblica, 2.400 anni fa.[1]

Note[modifica]

Altri progetti[modifica]