Gandalf

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Gandalf

Gandalf, personaggio creato dallo scrittore britannico J. R. R. Tolkien.

Citazioni di Gandalf[modifica]

J. R. R. Tolkien[modifica]

  • Molti tra i vivi meritano la morte. E parecchi che sono morti avrebbero meritato la vita. Sei forse tu in grado di dargliela? E allora non essere troppo generoso nel distribuire la morte nei tuoi giudizi: sappi che nemmeno i più saggi possono vedere tutte le conseguenze.
  • Disperazione o follia? [...] Non è disperazione, perché la disperazione è solo per coloro che vedono la fine senza dubbio possibile. Non è il nostro caso. È saggezza riconoscere la necessità quando tutte le altre vie sono state soppesate, benché possa sembrare follia a chi si appiglia a false speranze. Ebbene, che la follia sia il nostro manto, un velo dinnanzi agli occhi del Nemico! Egli è molto saggio, e soppesa ogni cosa con estrema accuratezza sulla bilancia della sua malvagità. Ma l'unica misura che conosce è il desiderio, desiderio di potere, ed egli giudica tutti i cuori alla stessa stregua. La sua mente non accetterebbe mai il pensiero che qualcuno possa rifiutare il tanto bramato potere, o che, possedendo l'Anello, voglia distruggerlo. questa dev'esser dunque la nostra mira, se vogliamo confondere i suoi calcoli
  • [Su Sauron] Ama molto questo genere di azioni: amico contro amico e lealtà trasformata in confusione.
  • Non tocca a noi dominare tutte le maree del mondo; il nostro compito è di fare il possibile per la salvezza degli anni nei quali viviamo, sradicando il male dai campi che conosciamo, al fine di lasciare a coloro che verranno dopo terra sana e pulita da coltivare.
  • Molta gente ama sapere prima che cosa verrà in tavola; ma coloro che si sono affaticati per preparare la festa desiderano mantenere il segreto; perché lo stupore ingrandisce le parole di lode.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello[modifica]

  • Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Né in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo.
  • Non prendermi per uno squallido stregone da quattro soldi! Non cerco di derubarti,... cerco di aiutarti.
  • Esiste un solo signore dell'anello, solo uno può piegarlo alla sua volontà ed egli non divide il potere!
  • Molti di quelli che vivono meritano la morte, e molti di quelli che muoiono meritano la vita. Tu sei in grado di valutare, Frodo? Non essere troppo ansioso di elargire morte e giudizi. Anche i più saggi non conoscono tutti gli esiti. Il mio cuore mi dice che Gollum ha ancora una parte da recitare, nel bene o nel male.
  • Sono un servitore del fuoco segreto e reggo la fiamma di Anor! Il fuoco oscuro non ti servirà a nulla, fiamma di Udun! Ritorna nell'ombra! Tu non puoi passare!

Il Signore degli Anelli - Le due torri[modifica]

  • Io ti estirperò, Saruman, come il veleno viene estirpato da una ferita!
  • Io sono Gandalf il Bianco e ritorno da voi ora, al mutare della marea.
  • Il Grigio Pellegrino, così mi chiamavano: per trecento vite degli uomini ho vagato su questa terra e ora non ho tempo!

Il Signore degli Anelli - Il ritorno del re[modifica]

  • La morte è soltanto un'altra via. Dovremo prenderla tutti.
  • Sauron deve ancora rivelare il suo servo più micidiale, colui che condurrà alla guerra gli eserciti di Mordor. Colui che, come dicono, nessun Uomo vivente può uccidere. Il Re degli Stregoni di Angmar. Tu lo hai già incontrato. Ha pugnalato Frodo a Colle Vento. È il Signore dei Nazgûl, il più potente dei Nove. Minas Morgul è la sua tana.
  • Non c'era menzogna negli occhi di Pipino. Uno sciocco ... ma uno sciocco onesto lui rimane.
  • Di tutti gli hobbit ficcanaso, Peregrino Tuc, tu sei il peggiore!
  • La speranza divampa!
  • La scacchiera è pronta, le pedine si muovono.
  • Addio, miei coraggiosi Hobbit. La mia opera è terminata; qui, infine, sulle rive del mare, si scioglie la nostra compagnia. Non vi dirò "Non piangete"... perché non tutte le lacrime sono un male!

Altri progetti[modifica]