George Weah

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

George Weah (1966 – vivente), politico ed ex calciatore liberiano.

Citazioni di George Weah[modifica]

  • Il problema del Milan? Troppi pensano solo ai cassi loro.[1]
  • Nella vita niente è sicuro finché non accade.[2]
  • Tutti gli africani sono orgogliosi. Dicevano che non saremmo stati in grado di organizzare un grande evento. Ospitando questa edizione del Mondiale abbiamo dimostrato al pianeta che abbiamo questa cultura dell'organizzazione. Questa Coppa ha unito gli africani. La gente da tutta l'Africa è venuta a partecipare alla Coppa del Mondo e hanno dato il loro sostegno a questo grande progetto. Questo lascerà un segno importante nella nostra storia. Il Sudafrica è un Paese sviluppato, in grado di organizzare una Coppa del Mondo. Questo, inevitabilmente, dà un suggerimento ad altre nazioni. Ciò che stiamo vedendo qui è semplicemente fantastico, straordinario.[3]

Citazioni su George Weah[modifica]

  • Pura roccia, el negro. E anche un buon combattente fuori dal campo: è stato uno dei primi a unirsi al mio sindacato e vive lottando per il suo paese, la Liberia. (Diego Armando Maradona)
  • Weah? Lui è shakespeariano. L'Atto Puro. L'Immediato. Lui è pre-veggente, uno che vede prima. Weah vuol dire Giuoco, nel senso di simbolo del mondo. È il Bambino, la trasgressione che il pubblico non s'aspetta, l'accadimento imprevisto. (Carmelo Bene)

Note[modifica]

  1. Citato in Marco Sappino, Dizionario biografico enciclopedico di un secolo del calcio italiano, Dalai editore, 2000, p. 2116. ISBN 8880898620
  2. Citato in Marco Sappino, Dizionario biografico enciclopedico di un secolo del calcio italiano, Dalai editore, 2000, p. 2112. ISBN 8880898620
  3. Citato in Weah: "Torneo fantastico che ha unito l'Africa", Repubblica.it, 10 luglio 2010.

Altri progetti[modifica]