Gianfranco Pasquino

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Gianfranco Pasquino, nel 2016.

Gianfranco Pasquino (1942 – vivente), politologo e accademico italiano.

Citazioni di Gianfranco Pasquino[modifica]

  • Dell'Utri è stato condannato in via definitiva per i rapporti con la mafia. Uno dei suoi collaboratori [di Berlusconi ] è Giuliano Urbani, che capita essere mio amico, ma anche capita essere professore di scienza politica, e capita essere uno che aveva studiato a Firenze con Sartori. Quindi uno che se ne intendeva. Ed è Urbani che dice a Berlusconi che cosa si fa nei collegi: "Fai attenzione, che se vuoi vincere nei collegi, devi fare delle coalizioni, quindi lì devi entrare".[1]
  • I candidati vanno scelti molto bene. L'Italia ha un problema di credibilità, sarà un ottima notizia se verranno scelte le persone giuste e se i parlamentari europei del centrosinistra avranno modo di contare.[2]
  • [«Quale potrebbe essere l'evoluzione futura del complesso rapporto tra capitalismo globalizzato e democrazia?»] I rapporti tra il capitalismo e la democrazia sono inevitabilmente conflittuali, perché nella democrazia devono contare molte persone [...], mentre nel capitalismo contano poche persone, contano coloro che hanno grandi capacità innovative, coloro che in un certo senso "distruggono" il passato e creano il presente con le loro capacità, che qualche volta si scontrano con i controlli che uno Stato pretende di imporre con regole. Il capitalismo è insofferente delle regole. I Paesi democratici sono in grado di tenere sotto controllo la maggioranza delle spinte capitaliste, e di utilizzarle nel modo migliore.[3]
  • I filosofi non sono riusciti a trasformare il mondo. Non abbiamo dei filosofi in grado di suggerire le tecniche, i meccanismi, i mutamenti che siano efficaci, plausibili e funzionanti per cambiare il mondo. Noi qui ci interessiamo di cambiare i sistemi politici; e i filosofi non sanno farlo, provatamente. Non sanno certamente farlo i giornalisti, le cui conoscenze politiche e politologiche sono davvero spesso molto frammentarie e inadeguate. Non lo sanno fare neanche i commentatori politici, alcuni dei quali programmaticamente non si occupano di scienza politica.[4]
  • Martina ha chiesto alla Pinotti di essere accompagnato ai funerali [per le vittime del Ponte Morandi ]. [...] Il segretario ligure doveva venire con una delegazione imponente di parlamentari liguri, persone di rilievo del partito. [...] Non due persone esposte, ma venti dirigenti del Partito Democratico.[5]
  • Non ci sono dei grandi personaggi, non ci sono neanche dei grandi leader politici, non ci sono dei grandi intellettuali. [«Ma perché? C'è un virus?»] Probabilmente, uno potrebbe dire che i grandi nascono in periodi di grande conflitto, che può essere un conflitto ideale.[...] Se ci fossero delle ideologie forti, uscirebbero forse degli ideologi forti. Se ci fossero delle strutture partitiche che competono davvero, uscirebbero fuori anche dei leader politici veri.[6]
  • Non mi sono mai fatto un selfie, perché non ne sono capace e perché non mi piace. E quindi è inutile che cerchi di rispecchiarmi in me stesso in una qualche fotografia.[7]
  • Quando Matteo Renzi ha deciso di stare seduto sul divano a mangiare i popcorn, il Pd ha abdicato a ogni mediazione per la formazione di un governo, che pure era possibile.[2]
  • [Sui collegi uninominali] Sono una bella riscoperta, senza dubbio. È lì che si crea un rapporto vero tra candidati ed elettori. Ma si può fare di più. [«E come?»] Inserendo una piccola clausola, ossia il "requisito di residenza", che potrebbe recitare così: «Per essere candidati in un collegio uninominale bisogna avere abitato in quella zona per almeno tre anni». Così evitiamo i paracadutati dall'alto.[8]

Note[modifica]

  1. Dalla conferenza Capire e cambiare la politica, 6 giugno 2019. Video disponibile sul canale dell'Associazione Cultura e Sviluppo, Youtube.com (dal minuto 41:00).
  2. a b Citato in Silvia De Santis, Pasquino: "È finito il renzismo. Zingaretti? Faccia il segretario", Michelesantoro.it, 4 marzo 2019.
  3. Dall'intervento disponibile nel video Capitalismo - Gianfranco Pasquino - Il futuro è oggi, canale di Servizi CGN, Youtube.com, fino al minuto 1:00.
  4. Dal videocorso Il racconto della politica - Lezione introduttiva, 28 dicembre 2018, canale di Casa della Cultura - Milano, youtube.com, dal minuto 6:00.
  5. Da un intervento durante il programma televisivo In onda, La7, 21 agosto 2018. Video disponibile su La7.it.
  6. Dalla videointervista di Enrico Cisnetto, Roma InConTra, Youtube.com, 27 marzo 2019.
  7. Dall'intervista durante il programma televisivo In onda, La7, 16 agosto 2019. Video disponibile su La7.it.
  8. Dall'intervista di Monica Rubino, Pasquino: "Italicum, i collegi uninominali sono una bella riscoperta", Repubblica.it, 7 novembre 2016.

Altri Progetti[modifica]