Giovanni Borelli (politico)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Borelli (1867 – 1932), politico, giornalista e militare italiano.

Citazioni su Giovanni Borelli[modifica]

  • Caldissimo per la Monarchia è Borelli: ma abbraccia di eguale amore Garibaldi e Mazzini. E la Monarchia, poi, la ama in quanto vede in essa l'antica alleata della classe produttrice e la nemica dei parassitismi feudali, la auspicata fiancheggiatrice della nuova rivoluzione nazionale. Di qui, la sua sconfinata ammirazione per Cavour, quale intermediario e artefice primo di quella alleanza: per cui il rinnovamento del vecchio liberalismo doveva consistere in un ritorno a Cavour, cioè ai principî. (Gioacchino Volpe)
  • Fra i «Giovani liberali» o «monarchici» è già apparso con singolari qualità di animatore, Giovanni Borelli, figlio di un garibaldino della spedizione Medici, nipote di un impiccato del duca di Modena nel 1831, generoso e disinteressato, pronto sempre, con animo di cavaliere antico, al cimento. (Gioacchino Volpe)

Altri progetti[modifica]