Girolamo Frescobaldi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Girolamo Frescobaldi, in un'incisione di Claude Mellan

Girolamo o Gerolamo Frescobaldi (1583 – 1643), compositore, organista e clavicembalista italiano.

Citazioni su Girolamo Frescobaldi[modifica]

  • Frescobaldi, pur essendo fedele seguace d'un sistema di regole rigidamente tradizionali; al modo stesso che Dante nella sua poesia era ossequiente a una sapienza filosofica e poetica, dogmatica e scolastica, sentesi però che adopra, il ferrarese, tali regole di polifonia con una specie di spontaneità virginea che, come nei pittori e nei poeti primitivi, palpita tutta di un libero spirito di rinnovamento inventivo. Il contrappunto è per lui scopo a sé stesso; è una potenza formale che gli permette di avvolgere in veli trasparenti e enormemente suggestivi la sublime purezza della sua intimità. Vi sono, del Frescobaldi, alcune toccate per elevazione in cui crediamo di sentirci alitare dinanzi, pur sul principio del gesuitico 600, l'anima estatica d'un pittore del tre e quattrocento. Il contrappunto per lui si rompe, si frange in una quantità di trovate imprevedute di libertà tutte spillanti di sorpresa giovanile, che fanno quasi pensare a certe libertà e a certe trovate sublimi d'ingenuità dell'ultimo Beethoven. (Giannotto Bastianelli)
  • Quando nel 1614 fu eletto organista di San Pietro in Roma, godeva di tale rinomanza che ben trentamila persone si affollarono nella chiesa per udirvi quell'organo toccato la prima volta dalla sua mano maestra. (Oscar Chilesotti)

Altri progetti[modifica]