Giulia Montanarini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Giulia Montanarini (1976 – vivente), attrice, showgirl ed ex modella italiana.

Citazioni di Giulia Montanarini[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [«Come vivi il successo, Giulia?»] Lo vivo benissimo, però ogni tanto evitare lo stress del successo non è male. Ok, faccio servizi fotografici, faccio le mie ospitate, partecipo alle trasmissioni, però credo che sia un passaggio obbligatorio per uno che fa questo lavoro. Potrebbe essere un successo che dura oppure di passaggio, non so. Comunque me lo sto godendo in pieno.[1]
  • [«Con il successo sono cambiate le tue amicizie?»] Tante si, per colpa degli impegni di lavoro e per mancanza di tempo! Molti pensano che con il successo una persona cambi il modo di relazionarsi con gli altri perché si è montato la testa. Io no [...]. Questo mondo mi ha cambiato la vita, però la personalità è quella e tante persone non lo capiscono e pensano che mi sia montata la testa perché vedono che non li chiamo, non telefono più come una volta e non capiscono che sto lavorando a tutto ritmo e pensano che questo atteggiamento sia da Vip.[1]
  • [«[...] perché nel 2011 hai deciso di partecipare a Uomini e Donne?»] Prima di tutto perché nutro una grande stima per Maria De Filippi. E poi... mi mancava solo questo. Quando mi hanno proposto il trono, perciò, mi sono detta: "Perché no?". Col senno di poi, però, la scelta non si è rivelata azzeccata. [...] adesso la gente si ricorda di me in quanto ex tronista, dimenticando che sono un'attrice. È un'etichetta difficile da togliere. Non negativa, sia chiaro. Ma ti resta davvero attaccata addosso, un po' come quella del Grande Fratello.[2]
  • Non sopporto gli uomini che ritengono le donne inferiori o prive di cervello, soprattutto quelle belle. Ma in fondo è un pregiudizio che riguarda tutti i belli, sia uomini che donne: devi sempre dimostrare di non essere un idiota. Molti ci riescono, per fortuna, e anche bene.[2]

Finita l'epoca della soubrette. Ho rifiutato proposte importanti... e ora mi mangio le mani

Intervista di Cristian Tracà, Davidemaggio.it, 13 luglio 2012.

  • [«C'è ancora spazio in tv per le soubrette?»] Credo che sia finita l'era della soubrette. Nei palinsesti [...] non vedo primedonne. Le trasmissioni sono quelle, non si investe più, neanche per i corpi di ballo. E questo mi dispiace, l'intrattenimento puro di un tempo, come potevano essere gli spettacoli domenicali, non c'è più.
  • [«Cosa pensi della rappresentazione che la tv fa delle donne?»] C'è un modello femminile che mostra sempre il fisico ed è sempre vincente. Spesso nello spettacolo se non fai scandalo o se non sei fidanzata con qualcuno che a sua volta fa parlare di sé, non sei nessuno. Sono stata per tanti anni in questo mondo e mi dispiace quando non c'è meritocrazia: ci sono conduttrici bravissime che stanno a casa o che sono costrette a fare teatro.
  • [«Che rapporto hai con la tua immagine?»] Mi guardo allo specchio e mi metto spesso a ridere. Mi trovo buffa, trovo tantissimi difetti. Certo non penso di essere brutta. Convivo serenamente con le mie imperfezioni. Ogni mattina però mi sento fiera di quello che sono e di quello che ho fatto. Non rinnego nulla. La cosa importante è guardarsi sempre allo specchio, ci sono persone che non lo possono fare.
  • Mi dipingono come una vamp, in realtà sono molto acqua e sapone. Sono una ragazza molto sensibile e sognatrice: ho scoperto a mie spese che le favole non esistono, sono un po' disillusa.

Note[modifica]

  1. a b Dall'intervista di Gianfranco Gramola, Una regina senza veli, ma tanto simpatica e golosa di noccioline, Intervisteromane.net, 15 febbraio 2004.
  2. a b Da Intervista a Giulia Montarini: "Sono proprio una vipera", Velvetgossip.it, 18 ottobre 2012.

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]