Vai al contenuto

Giulia Niccolai

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Giulia Niccolai (1934 – 2021), poetessa, scrittrice, traduttrice e monaca buddhista italiana.

Citazioni di Giulia Niccolai[modifica]

  • A Roma, dove manco da anni, | dopo il Convegno su Giorgio Manganelli | [...] | quando penso a lui, lo sento come | una stella cometa con noi tutti, | partecipanti e convenuti, che siamo| il pulviscolo luminoso della sua coda. | [...] | E me lo vedo, in una notte di luna piena | che attraversa, in compagnia di una | giovane donna, il catino deserto | di Piazza S. Maria in Cosmedin. | I due stanno camminando | verso la Bocca della Verità.[1]
  • È sempre imbarazzante per un tedesco chiedere | zwei dry martini | potrebbe chiedere | zwei martini dry | ma se chiede | zwei martini dry | gli danno i martini senza il gin. È costretto a berseli? | No | perché lui e sua moglie | vogliono zwei dry martini | e NON zwei martini dry. | Potrebbe chiedere | zwei mal dry martini | che tradotto in italiano diventa due volte tre martini. | Allora gliene danno sei. | Sei un bevitore di dry martini? Fanno diciotto. | Sei, sei dry martini? | Sei più sei dodici | sei per sei trentasei? | Non voglio né dodici né trentasei martini | voglio del gin perché sono G. N. Giulia Niccolai. | Des dry martini! Neuf! | Pas des vieux bien sûr madame... Anche un americano che chiede | nine dry martini | corre il rischio di non riceverne neanche uno se il barman lo prende per un tedesco. | Dix dix dry martini! | Non je dis pas je dis pas je dis pas![2]
  • [...] mi spiace non avere avuto il tempo di vivere anche a Napoli. Per capirne di più, entrare nella napolaneità. Napolaneità della quale avevo già l'impressione di aver intuito qualcosa anche perché, quando nel Duemila, fui in Cina per un mese, mi capitò di considerare i cinesi in generale, molto simili ai napoletani. Spiritosi, scanzonati e, come se si trattasse di uno scherzo, di un bel esercizio mentale, sempre pronti a raggirarti. Era come se il loro subconscio collettivo lo sentissi compatto, esplicito, una sorta di basso continuo di allegria e furbizia. Quando, una volta, smascherai un'ambulante che tentava di farmi pagare il doppio del solito prezzo di vendita di un pacchetto di sigarette, lei se ne dimostrò divertita. Poteva essere una facile via d'uscita, non dare importanza alla cosa, ma fu anche sincero, un senso di complicità per il quale la ricordo ancora. La sorpresa di un'intesa, un senso di "sorellanza".
  • Piccola teoria sui colori: | l'erba e gli alberi sono verdi | perché il sole è giallo | e il cielo è blu.[3]

Note[modifica]

  1. Citato nell'intervista di Giovanni Zaccherini, La mia gioia sono le parole, meer.com, 5 maggio 2018.
  2. Harry's Bar Ballad, citato in Fresbees, leparoleelecose.it, 23 giugno 2021.
  3. Citato in Massimiliano Tappari, Una poetessa d'avanguardia e sperimentazione, fotoreporter e traduttrice, vicina alla letteratura per l'infanzia, andersen.it, 1 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica]