Giuseppe Sermonti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppe Sermonti (1925 – 2018), biologo e saggista italiano.

Citazioni di Giuseppe Sermonti[modifica]

  • Vi siete mai soffermati a vedere i gabbiani sospesi nel vento? Se tutti gli esseri della terra scomparissero e restassero solo i gabbiani, e magari i pesciolini per la loro alimentazione, pensate forse che dai gabbiani, col passare di milioni di anni, rinascerebbero gli animali che popolano la terra e anche l’uomo e forse persino le rane, farfalle e pesciolini? E seppure i gabbiani scomparissero, vi riesce d’immaginare che i pesciolini del mare, per graduali trasformazioni, darebbero origine, alla fine dei tempi, a nuovi gabbiani o comunque a qualche nuovo genere di uccello marino capace di librarsi nell'aria? (da Le forme della vita, Armando editore, 1981)

Citazioni su Giuseppe Sermonti[modifica]

  • Indubbiamente c'è qualcosa in Giuseppe Sermonti che infastidisce. Sarà la grinta polemica del suo scrivere e del suo parlare, sarà la sua personalità volutamente ombrosa e quel suo aspetto così serio, quasi da studioso tedesco fin de siécle che intimidisce. Molti miei colleghi biologi rifiutano addirittura di parlargli, un po' perché lo reputano di idee politiche troppo a destra. Sia come si vuole, penso, che abbiano torto. (Massimo Piattelli Palmarini)
  • Sermonti ha credenziali scientifiche non comuni ed è uomo di rara erudizione, non solo scientifica, ma anche umanistica. Da anni va dicendo e scrivendo che il sistema darwiniano è allo sfascio, che sulle incongruenze dell'evoluzionismo ortodosso si è stabilita una sorta di congiura del silenzio. Insomma gioca pesantemente la carta di chi deve dire verità scomode, impopolari, eppure necessarie. Da noi in Toscana si dice che chi annaffia (o peggio) controvento si bagna la camicia. Sermonti sembra lieto di andare in giro con la camicia fradicia, e tanto peggio per i darwinisti sordi e ciechi. (Massimo Piattelli Palmarini)

Altri progetti[modifica]