Guglielmo Guastaveglia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Guglielmo Guasta (1889 – 1985), scrittore e giornalista italiano.

  • Pubblico eccellentissimo, inclita guarnigione – la crisi del teatro trovò la soluzione: – attori d'ambo i sessi scarseggiano e perciò – il teatro languisce come... non vi dirò. – Ma un'idea c'è venuta di quelle chiare e nette: eliminare gli uomini e usar le marionette. – Ché se gli uomini scarsi come dissi avanti – di burattini, al mondo, se ne trovano tanti![1]
  • [Tito Livio Cianchettini] Una sorta di Don Chisciotte in sedicesimo che aveva per elmo la bombetta con stampate sul nastro sempre nuove sentenze, e per scudo un cartellone con la scritta Accidenti ai capezzatori, ossia coloro che vorrebbero impormi capezza (corruzione di cavezza) come a bestia da tiro o da soma.[1]

Citazioni su Guglielmo Guasta[modifica]

  • Guglielmo Guasta, il più celebre direttore del Travaso (lo diresse dal 1921 al 1926 e dal 1946 al 1962). Direttore per antonomasia, Guglielmo Guasta ha avuto fra i suoi redattori e collaboratori le migliori firme dell'umorismo italiano, e non di una generazione soltanto. (Mauro De Vincentiis)
  • «La Roma del Travaso» è una gustosa passeggiata romana, lungo l'arco di quasi settant'anni, dal '900 al '66, dalla Belle Epoque di Umberto I e Gabriele D'Annunzio, fino ai giorni nostri. È un libro di ricordi originali, simpatici e per molti aspetti anche attuali; un libro che è storia di Roma, storia del suo spirito inconfondibilmente caustico; un libro non soltanto di costume, di un tempo ormai passato – ma una rassegna viva di certi valori: la satira di costume, di politica (dei quali ormai si è perso il gusto). (Mauro De Vincentiis)

Note[modifica]

  1. a b Citato in Mauro De Vincentiis, Pubblico eccellentissimo, La Fiera Letteraria, n. 17, aprile 1973.