Vai al contenuto

Halloween, la notte delle streghe

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Halloween, la notte delle streghe

Immagine Halloween (1978) Logo.JPG.
Titolo originale

Halloween

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1978
Genere horror
Regia John Carpenter
Sceneggiatura John Carpenter, Debra Hill
Produttore Debra Hill, Irwin Yablans, Mustafa Akkad
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Halloween, la notte delle streghe, film statunitense del 1978 con Jamie Lee Curtis e Donald Pleasence, regia di John Carpenter.

Incipit[modifica]

Malocchio e gatti neri, malefici misteri | il grido di un bambino bruciato nel camino | nell'occhio di una strega, il diavolo s'annega | e spunta fuori l'ombra: l'Ombra della Strega! | La vigilia d'Ognissanti han paura tutti quanti: | è la notte delle streghe! | (Chi non paga presto piange!) (filastrocca cantata dai bambini)

Frasi[modifica]

Citazioni in ordine temporale.

  • Tutti abbiamo diritto a un piccolo spavento. (Leigh)
  • L'ho incontrato quindici anni fa, era come svuotato; non capiva, non aveva coscienza, non sentiva, anche nel senso più rudimentale, né gioia, né dolore, né male, né bene, né caldo, né freddo. Spaventoso. Un ragazzo di sei anni con una faccia atona, bianca, completamente spenta; e gli occhi neri... gli occhi del Diavolo. Per otto anni ho tentato di riportarlo a noi, ma poi per altri sette l'ho tenuto chiuso, nascosto, perché mi sono reso conto con orrore che dietro quegli occhi viveva e cresceva... il male. (Sam)

Dialoghi[modifica]

Citazioni in ordine temporale.

  • Leigh: È un cane... sbranato, è ancora caldo, povera bestia.
    Sam: È stato lui...
    Leigh: Ma via dottore... sarà stato un altro cane.
    Sam: Lei crede eh?
    Leigh: Un uomo non sbrana.
    Sam: Lui non è un uomo...
  • Tommy: Ma io l'ho vista l'Ombra della Strega. L'ho vista là fuori!
    Laurie: Ma se non c'era nessuno!
    Tommy: Sì che c'era!
    Laurie: A chi assomigliava?
    Tommy: All'uomo nero!

Explicit[modifica]

Laurie: Era l'Ombra della Strega?
Sam: Credo proprio di sì, era lui.

Citazioni su Halloween, la notte delle streghe[modifica]

  • Credo [...] che il vero grande cambiamento nel cinema horror sia arrivato con Halloween: non era il soprannaturale a spaventare, bensì i coltelli e lo slasher in generale. Da un lato era più economico, dall’altro faceva riferimento alla sicurezza personale nella realtà di tutti i giorni. (Joe Dante)

Altri progetti[modifica]