Hawaii Five-0 (sesta stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Hawaii Five-0.

Hawaii Five-0, sesta stagione.

Episodio 1, Il tesoro dei pirati[modifica]

  • Danny: Quindi non siete riusciti a fare il discorso.
    Steve: Quale discorso?
    Danny: Come quale discorso, abbiamo parlato del discorso. Quanto resterai, che progetti hai, che succede tra noi, il discorso!
    Steve: No, niente discorso. Non ho trovato il modo.
    Danny: Posso fare il Cirano durante la conversazione. Dimmi solo dove e quando e io ci sarò.
    Steve: Grazie, non serve ce la faccio. Lo faremo il discorso.
    Danny: Guarda che se hai paura, io lo capisco, va bene avere paura, sai? Puoi dirmelo.
    Steve: Perché dovrei dirtelo! Non ho affatto paura!
    Danny: Non ce l'hai?
    Steve: No!
    Danny: No, perché capisco che essendo un Navy Seal credi che essere fragile sia una cosa che non è permessa, voglio dire lei ti ha fatto stare molto male quindi sei preoccupato che possa rifarlo, è comprensibile!
    Steve: Ok, ora ascoltami. Apprezzo il tuo consiglio, so che cerchi di aiutarmi ma pui per favore smetterla? Non parlare, eh, ti prego.
    Danny: Ok, se vuoi stare da solo ed essere infelice per sempre non ascoltarmi, va bene!
    Steve: Tu sei solo e sei sempre infelice! Ed è proprio per questo che non ti voglio ascoltare!
  • Lou: Devo essere sincero, se quella gente è qui, io sarò troppo stanco per arrestarli!
    Danny: Arriviamo lì e spariamo a tutti, tu faresti questo vero?
  • [Trovano il forziere]
    Danny: Dimmi che sono di oro zecchino.
    Steve: Non lo sono.
    Lou: Avevi detto che questa roba valeva milioni. Con una banconota da venti potrei comprare tutto il contenuto del forziere e forse mi darebbero anche il resto!

Episodio 2, Cenere alla cenere[modifica]

  • Danny: A proposito di carattere. Che è successo, hai cambiato idea sulla proposta?
    Steve: Non ho cambiato idea! Preparo l'operazione!
    Danny: Che prepari?
    Steve: Sì! Ho preso un anello, ho fatto delle indagini. Ora entro in azione.
    Danny: Wow! Cioè è veramente molto romantico il tuo approccio, sai, riesco quasi a vedervi, in pantaloni mimetici in uno splendido poligono di tiro, tu che ti metti in ginocchio e dici piccola, vuoi aggregarti alla mia unità per una missione lunga una vita?. Il sogno di ogni ragazza!

Episodio 5, La doppia vita[modifica]

  • Ahe: L'uomo che cercate è Ice Man.
    Steve: Ice Man? Come in Top Gun?
    Ahe: Che cos'è Top Gun?
    Steve: [guardando Chin] Ha detto cos'è Top Gun?! Io lo sbatto dentro!
  • [Parlando di un sospettato]
    Chin: La polizia lo ha cercato nella ferramenta dove lavora ma oggi non si è fatto vivo.
    Danny: Perché dopo un omicidio hai un giorno libero, no?
  • Lou: Secondo questa moglie, aveva incarichi come consulente in tutto il paese, quindi era normale che stesse via per molto tempo.
    Danny: È impressionante! Io ho fallito con una moglie e quest'uomo ce la faceva con due!
  • [Stanno facendo un inseguimento]
    Oh cavolo, ti odio! Odio il tuo modo di guidare e odio la faccia che fai mentre guidi! Odio tutto di come guidi! (Danny) [a Steve]
  • [Devono fare una gara per beneficenza ma Lou non partecipa per l'artrite alle ginocchia]
    Lou: Five 0 a raccolta. Abbiamo solo cinque minuti.
    Danny: E tu parlerai per quattro!
    Lou: Sai Danny, scommetto che pensi che sto per fare un discorso pomposo, vero?
    Danny: Sì!
    Lou: Be', pensiero esatto. Lasciate che ve lo dica, non vi mentirò, oggi sarà dura. È un dato di fatto, è impossibile, ma se c'è qualcuno in grado di fare questa gara...siete voi. Perché io mi guardo intorno e vedo le persone migliori con cui mi sia mai capitato di lavorare. Persone che capiscono il concetto di squadra, che sanno che vuol dire sacrificarsi a vicenda e tirare fuori il meglio di sè.
    Steve: Cavolo. Di certo la bocca non te l'ha rallentata l'artrite!

Episodio 6, La notte di Halloween[modifica]

  • Max: Noterete che a ogni vittima mancano dei segmenti del corpo.
    Steve: Abbiamo perlustrato la zona due volte, non c'era altro.
    Max: Credo che il killer li abbia tenuti.
    Steve: Dei souvenir.
    Danny: Perché qualcuno dovrebbe fare una cosa simile? Capisco un trofo del torneo di bowling o del torneo di hockey ma...un pezzo di corpo!
  • [Max è mascherato per Halloween]
    Max: Sono perplesso riguardo alla mancanza di curiosità sul mio costume.
    Danny: Indossi un costume?
    Max: Ah, eccola una risposta, con appena un filo di sarcasmo! L'ordine è ristabilito.
  • Danny: Da quando parli latino?
    Eric: Non lo parlo, l'ho cercato su Bing. Sai, digiti delle cose nello spazietto e...
    Danny: So che cos'è.
    Eric: Non ne ero sicuro, tu sei nato prima di internet.
    Danny: Wow, stanotte vuoi dormire in garage?
  • Chin: Quali ladri rubano del sangue?
    Jerry: Dei vampiri.

Episodio 7, La scommessa[modifica]

  • Lou: Ne sei proprio sicuro?
    Steve: Sai chi sembri?
    Lou: Chi?
    Steve: Danny Williams.
    Lou: Stammi a sentire. Io lo capisco, ci arrivo, vuoi rimontare in sella, vuoi andare avanti dopo Catherine...
    Steve: Smettila subito! Ascolta, Ellie mi ha presentato a Lynn, sembra molto carina ma voglio conoscerla e le ho chiesto un appuntamento per approfondire, ok? È tutto qui.
    Lou: E su questo non ho niente da dire. Ma tu sei un Navy Seal, giusto? Qual è la prima regola di ogni operazione? Avere sempre una strategia di uscita pronta. Ora, tu vai su un'isola deserta con questa donna, a fare snorkeling penso...quando avrai fatto, che ti piaccia o no, sarai bloccato lì per tutto il giorno, non potevi semplicemente andare a prendere un caffè? [nel frattempo arriva questa ragazza] È lei?
    Steve: Sì.
    Lou: Dimentica ciò che ho detto, non so di che parlavo, devi andare su quell'isola, con lei, da soli, divertiti e non tornare più! Restaci, io lo farei per sempre, per sempre sempre!

Episodio 8, Il truffatore[modifica]

  • [Hank, un ladro, da una mano alla squadra]
    Hank: Vi servo!
    Danny: Ah! Che Dio ci aiuti!
  • Ascoltami, tieni le mani in vista. Se rubi qualcosa ti sparo! (Steve) [a Hank]
  • Hank: Non conosco le vostre leggi ma non state un po' esagerando per qualche furto?
    Steve: Ah, credi che io scherzi?
    Hank: No, credo infatti che tu abbia perso l'allegria che possedevi, sostituendola con l'irascibilità mentre eri ancora nel ventre materno.
  • [Vede del sangue sul frigorifero e aprendolo trovano un cadavere]
    Hank: È morto?
    Steve: No Hank, sta solo facendo un pisolino!
    Danny: Lo scongeleremo comunque...per esserne sicuri.
  • Hank: A pensarci bene Comandante, hai eseguito una perfetta truffa ai danni del detective Williams, cioè hai preso la sua auto prima che se ne rendesse conto e nemmeno gliela restituisci, il che, per le leggi di questo stato tecnicamente è un furto.
    Steve: Il detective Williams la riavrà per tornare a casa.
    Danny: Sai amico, se ti ho offeso mi rimangio tutto. Noi due siamo a posto.
    Hank: Davvero? Sì?
    Danny: Sì.
    Hank: Batti il pugno.
    Danny: Non lo farò.
    Hank: Sarebbe troppo eh?
    Danny: Un pochino.
  • Danny: Non pensavo di incontrare qualcuno più fastidioso di te.
    Steve: Ah, quindi mi paragoni a Hank?
    Danny: A livello di fastidio sì...voi due siete simili.

Episodio 9, Gli infiltrati[modifica]

  • Chin: Non possiamo andare al campus e prendere le impronte di tutti.
    Steve: Forse possiamo.
    Abby: Come?
    Steve: Be', direi che si è appena liberato un posto come professore di economia all'università e guarda caso uno di noi ha studiato economia alla Seton Hall.
    Danny: Come fai a saperlo, non è neanche nel mio fascicolo!
    Steve: Credi che ti avrei voluto come mio partner, senza sapere ogni cosa su di te?
    Kono: Aspetta capo, quindi lo sapevi da sei anni?
    Lou: Forse conosce i segreti di tutti noi!
  • Eric: Non sembri tu zio D., bel travestimento!
    Danny: Sì? Grazie. A te invece il personaggio dell'idiota viene naturale!

Episodio 11, Responsabilità[modifica]

  • [Stanno litigando e sono in aereo]
    Alissa: Siete sicuri di non voler stare vicini?
    Steve: Assolutamente no!
    Danny: No, no e ci sono molte ragioni per cui non voglio farlo. La più importante è che sono molto claustrofobico.
    Steve: Mhmh, vero.
    Danny: Se sto seduto tra due persone con le braccia e le mani di altri che mi toccano, io divento pazzo! E poi non vorrei doverlo scavalcare facendo una lap dance, in caso dovessi andare in bagno. Ecco.
    Alissa: Be', in tal caso rinuncerò al mio secondo chardonnay.
    Steve: Non devi farlo, se devi andare in bagno sarò felice di alzarmi e lasciarti passare e scusa tanto se ti stiamo dando fastidio.
    Danny: Noi le stiamo dando fastidio? Tu le dai fastidio! Io cerco di guardare Pitch Perfect 2 e tu mi critichi anche in questo. Ok? Sai, credevo che con un'altra persona seduta in mezzo a noi avrebbe smesso di criticarmi per un po', ma no, lui continua, continua e continua...
    Steve: Lui tende a diventare irascibile e scontroso quando viaggiamo insieme, si agita.
    Danny: Certo, lui è nervoso perché non sta guidando l'aereo! È questo.
    Alissa: Be', scommetto che saranno i quarantacinque minuti di volo più lunghi della mia vita!
    Steve: Io sono Steve comunque e l'amabile tizio alla tua destra è Danny.
  • Steve: Allora Alissa, che cosa ti porta a Mahawi oggi?
    Alissa: Vado a trovare degli amici.
    Steve: Ah, carino!
    Alissa: Voi invece?
    Steve: Be', è una storia buffa, noi andiamo a un seminario di tre giorni per migliorare la nostra relazione.
    Danny: Relazione lavorativa, sì, siamo funzionari di polizia.
    Steve: Vedi, lo stato delle Hawaii ci obbliga a fare 24 ore di terapia ogni anno, noi le abbiamo accorpate tutte in un week end, così da poterci fare...una piccola amicanza?
  • Steve: Tutto questo ci farà bene.
    Danny: Ti odio.
  • [Entra in stanza e Danny dorme]
    Steve: Ops!
    Danny: Eri un Navy Seal, dovresti saper strisciare nell'ombra!
    Steve: Mi dispiace, sei sveglio?
    Danny: Ora bisbigli? Non sono sveglio, sto dormendo teppista!
    Steve: Hai visto le foto che ti ho mandato?
    Danny: Sì, ho visto tutte le foto che mi hai mandato.
    Steve: Ci siamo divertiti.
    Danny: Sembra che vi siate divertiti davvero molto.
    Steve: Erano dispiaciute della tua assenza.
    Danny: Sì?
    Steve: Non sapevo che dire.
    Danny: Potevi dire loro che mi hai rovinato totalmente il week end, spero che tu lo sappia.
    Steve: Lo sai? È la seconda volta che quella caviglia ti da problemi. Non è la caviglia Danny, sappiamo entrambi che questo viaggio era un fallimento annunciato!
    Danny: Ah, sì? E questo che vorrebbe dire? Solo per curiosità eh.
    Steve: Che vorrebbe dire? È il tuo atteggiamento, parlo di questo buco nero di energia negativa che è il detective Danny Williams, amico. Siamo venuti qui per cercare di riconnetterci tra noi, staccare un po' dal lavoro e tu, tu hai questo atteggiamento negativo che...
    Danny: Be', c'è una ragione a quanto pare, non credi?
    Steve: Conosci il potere del pensiero positivo? Be', esiste anche il potere del pensiero negativo. Alle persone negative va tutto male. Vedi l'esempio 1A, tu!
  • Danny: Pensavo vedessi Alissa.
    Steve: Sì, infatti ma sai io le ho dato buca solo per non lasciarti da solo.
    Danny: Non dovevi, sto bene.
    Steve: Non l'ho fatto per te. Le vedi queste persone? Tutte queste brave persone? Sai quanti soldi hanno speso per fare questa vacanza da sogno? Non penso che sia giusto che il loro soggiorno sia guastato dalla visita di un uomo con la caviglia gonfia che sta qui a mangiare hamburger da solo, non è giusto! Fallo per loro e goditi la mia compagnia!
    Danny: Quindi non eri preoccupato per me.
    Steve: No!
    Danny: No.

Episodio 12, Il bunker[modifica]

  • Steve: La mattinata è tua zia Debb, che vuoi fare?
    Debby: Che voglio fare, guidare il tuo pickup.
    Steve: Cosa?
    Debby: Il tuo pickup, voglio portare quel ragazzaccio in giro!
    Mary: Oh mio dio!
    Steve: Sai guidare zia Debb?
    Debby: Tesoro, io ho vissuto a Los Angeles e guidavo da prima che tu indossassi qualsiasi tipo di uniforme!

Episodio 13, Trattieni il respiro[modifica]

  • Kono: Direi che è stato epico ragazzi!
    Chin: Be', niente batte la North Shore a gennaio.
    Kono: Sì, ma oggi in particolar modo. I venti da dietro, il cielo limpido...è il massimo.
    Danny: Io dico che poteva andare meglio.
    Chin: Che dici, eri tutto un sorriso!
    Steve: No, non è vero! Era uno spasmo muscolare.
    Danny: No. Lascia che ti spieghi che quello spasmo era perché tu sei un ladro di onde!
    Steve: Un ladro di onde?
    Danny: Sì, esatto.
    Chin: Ha ragione lui.
    Danny: Grazie.
    Kono: Sì, in effetti non sai attendere il tuo turno.
    Danny: Vedi, è vero.
    Steve: Ok, ok, va bene, parliamone. Vuoi la verità? Volete sapere il motivo delle mie azioni?
    Kono: Sì.
    Steve: Era per il suo bene, per evitare guai.
    Danny: Oh, capisco...quindi se prima hai rubato l'onda a tutti è stato per il mio bene.
    Steve: Per non farti affogare. Stammi a sentire, tu mi volevi su quell'onda...io ti servivo su quell'onda.
    Danny: Ho capito che stai facendo, lui imita Jack Nicholson.
    Chin: È vero.
    Danny: Bravo, è anche appropriato perché questi anni per me sono stati come Shining, che se non lo sai è un film in cui Jack Nicholson passa il suo tempo a torturare un bimbo di nome Danny.
    Steve: Sei tu che torturi me.
  • [Controllando il traffico Steve vede che è tutto bloccato]
    Steve: Prendiamo l'83.
    Danny: Non voglio prendere l'83...
    Steve: Cosa?
    Danny: E fare il giro dell'isola, è un incubo!
    Steve: Ok, be', o guidiamo per mezz'ora o passiamo un'ora bloccati nel traffico, che preferisci?
    Kono: C'è un bel panorama.
    Steve: Sì, ti va?
    Chin: C'è una scorciatoia.
    Danny: La scorciatoia significa meno tempo in auto con lui?
    Chin: Tagliamo per i campi di caffè di Waialua.
    Steve: Aspetta, strade sterrate? Sei impazzito? Se sbagliamo strada non arriveremo a casa prima di mezzanotte! No, è un labirinto lassù!
    Chin: Eh, forse per un auli ma da ragazzo ero sempre per quelle strade con la moto. Noi arriveremo a casa e voi sarete ancora a Turtle Bay.
    Kono: Capo, ti sta sfidando!
    Steve: Oh, sì, sì, sì, me ne sono accorto! Che dici, alziamo il tiro amico?
    Chin: Che hai in mente?
    Steve: Una scommessa.
    Chin: Certo.
    Steve: Bene. Il primo che arriva in ufficio vince, chi perde offre la cena e da bere da Site Street, che dici?
    Chin: Mi piace, andata.
    Steve: Ehi, ehi, raffredda i motori, ci saranno delle regole ok?
    Chin: Ok.
    Steve: Primo, non si corre.
    Chin: Ok.
    Steve: Bene e secondo, niente sirene.
    Chin: Ok.
    Steve: Prossima regola, nessuna scorta.
    Danny: Infrangerà le sue regole.
    Steve: Ehi, guarda me.
    Chin: Sì, ti guardo.
    Steve: Ci stai? Ok, bene, tutto chiaro? Pronti, via! [corre verso la macchina]
    Danny: Sta già imbrogliando!
    Kono: Stile Boe e Luke, carino! [vedendo Steve saltare sopra il cofano e entrare dal finestrino della macchina]
  • Danny: E le regole? L'hai messa tu la regola che non si poteva correre, ricordi?
    Steve: No, scusa, hai visto un cartello? Non ci sono cartelli con scritto il limite!
    Danny: Ti spiego una cosa, solo perché hai un distintivo non vuol dire che puoi correre!
    Steve: Non lo sto facendo. [Danny guarda il conta chilometri e Steve lo copre con la mano]
    Danny: Sei peggio di un ragazzino!
    Steve: Rilassati, ok? Goditi il panorama.
    Danny: Quale panorama! È come guardare fuori da un jet, che cosa vedo!!

Episodio 14, Buon San Valentino[modifica]

  • Danny: Ci sono, ti sei altruisticamente dato un pugno nell'occhio per non farlo fare a me. È così?
    Steve: No, non hai indovinato.
    Danny: Se si tratta di qualcosa di imbarazzante che non ci vuoi rivelare, guarda che lo capiamo.
    Chin: Certo che lo capiamo, Steve. L'ultima cosa che vorremmo fare è metterti a disagio.
    Kono: Sì, ce lo dirai quando sarai pronto.
    Steve: Con la psicologia inversa siete negati.
    Lou: Allora perché non ci dici che cosa cavolo è successo.
    Steve: Sapete che il governo mi ha addestrato a non cedere sotto interrogatorio, vero?
    Danny: D'accordo, allora continueremo con le ipotesi. Che ne pensi?
    Kono: Ok...tu stavi aprendo una bottiglia di champagne e il tappo ti è esploso in faccia, giusto?
    Chin: Sì!
    Lou: Hai evitato tutti quei proiettili per anni e poi ti fai colpire in faccia da un innocuo proiettile di sughero, questo sì che fa ridere!
  • [Lou scende dall'auto vestito da anni '70]
    Danny: Uoh! Sto sognando! Siamo a un concerto dei Temptations!
    Lou: Sì, divertente, scherza pure ma c'è una storia molto triste dietro a questo vestito!
    Danny: Ci scommetto, se hai pagato per averlo, sì che è triste!
    Steve: Vuoi dirci cos'è successo?
    Lou: Sì, te lo dirò capo...dopo che tu avrai detto a me perché somigli a un panda!
    Steve: D'accordo melanzana.
    Danny: E dai, Steve! Dicci come fa un Seal a ridursi così dopo un incontro galante!
  • Kono: Ok, quindi...com'è passare una notte in punizione?
    Lou: Te lo dico io com'è. Ho dormito in un pessimo motel su uno schifoso materasso sottilissimo, imbottito di chiodi, mentre una coppia nella stanza accanto alla mia era impegnata in una maratona del sesso!
    Steve: Lou, perché non sei venuto da me? Mi casa es tu casa, lo sai.
    Lou: Ci sono venuto da te! Ma non c'erano luci accese, ho pensato fossi in compagnia così sono andato da Danny...
    Danny: Io non ero solo ma...non stava accadendo nulla di romantico.
    Lou: Ah, facevate il gioco dei mimi...
    Steve: Mimi? Facevate i mimi?
    Danny: No, noi non stavamo giocando...Melissa ed io abbiamo avuto...come si dice, uno scambio di opinioni.
    Lou: Uno sca...ah! Ok, sì, noi sposati lo chiamiamo litigare! Quindi sono andato in un motel.
    Chin: Potevi venire da me.
    Lou: Eri a casa? Non dirmelo!
    Chin: No, Lou!
    Lou: Allora taci!
  • Danny: Perché mi guardi in quel modo?
    Steve: Esperto di lingerie?
    Danny: Sì, esperto di lingerie. Amo le donne in lingerie, cos'è un crimine?
    Steve: No.
    Danny: Tu probabilmente sei uno di quelli che non nota che cosa indossa una donna, prima di...capito...
    Steve: Ma che c'entro io adesso. Che stai cercando di dire? Spiegati meglio, avanti.
    Danny: Dico che forse non sei il tipo più paziente del mondo.
    Steve: Vuoi dire che non sono un tipo romantico?
    Danny: Amico, quando avevo circa 12 anni, ho visto due leoni marini accoppiarsi...ero al Turtle Bag Zoo di West Orange...
    Steve: Davvero?
    Danny: Sì. E penso che ci sia stato più romanticismo quella volta che in tutta la tua vita sentimentale!

Episodio 15, Il buon soldato[modifica]

  • Danny: Mamma, facciamola finita, ti prego dai, non voglio più farlo.
    Clara: Avevi promesso.
    Danny: Certo, avevo promesso che avrei fatto finta di essere papà per farti avere i biglietti di una crociera. Ok, ma tu avevi detto che ci sarebbe voluta un'ora, siamo qui da 4!
    Clara: Quattro ore non sono niente. Sai quante ore di travaglio ho fatto per te? 36 ore! Per non parlare di tutti quei sabati quando giocavi a baseball da piccolo, ho guidato per tutto il New Jersey, ti ricordi? Ho fatto dei sacrifici per te. Perciò fa l'uomo e continua a fingere perché non me ne vado senza quella crociera, intesi?
    Danny: Mhmh, certo tu andrai in crociera e io in terapia mamma.
    Clara: Sarebbe ora!

Episodio 16, Il ragionevole dubbio[modifica]

  • Odell: Cos'altro posso fare per te?
    Steve: Non ti ho chiamato soltanto per i capelli. Mi serve un favore.
    Odell: Mh, è il momento in cui ci salutiamo.
    Steve: Dove vai, non ti ho detto di che si tratta!
    Odell: Già, l'ultima volta che ti ho fatto un favore ho aperto il negozio e passato il resto della giornata a schivare i proiettili!
  • Sang Min: Nessun gangster che si rispetti finisce in un database!
    Lou: Tu c'eri!

Episodio 19, Abbine cura[modifica]

  • [La cameriera ha portato il conto e Steve lo prende]
    Steve: Ci penso io amico.
    Lou: Che cosa hai fatto? Steve McGarrett ha preso il conto?
    Steve: Esatto.
    Lou: Cos'è hai vinto alla lotteria? Ti senti bene?
    Steve: Sì.
    Lou: Chiamo un'ambulanza, qualcosa non va.
    Steve: Non è necessario. Dimentichi una cosa però.
    Lou: Cosa?
    Steve: Mi devi 20 dollari.
    Lou: Per cosa?
    Steve: Bulls contro Clippers...la scommessa. E francamente Lou sono un po' deluso di avertelo dovuto ricordare.
    Lou: E io che ero convinto che tu da amico mi offrissi la colazione, ma va bene, va bene!
    Steve: Ehi, dalli a me. Offro io la colazione!

Episodio 20, Furia[modifica]

  • [Jerry presenta a tutti la sorella]
    Eric: Scusate, posso chiedere di fare un passo indietro? Vorrei solo un chiarimento. Voi due siete parenti? Cioè, biologicamente?
    Jerry: Ah, sì, lui è Eric.
    Isabel: L'ho conosciuto.
    Danny: Sì, è mio nipote...forse non biologicamente, faremo dei test credo!
  • [Parlando di Jerry]
    Lou: Il suo entusiasmo è ammirevole. Dai, McGarrett, lo sai anche tu che lui un distintivo lo merita!
    Danny: Sei impazzito? Crede agli alieni, tu gli vuoi dare un posto di comando?
    Lou: Non ho detto una pistola!
  • Steve: Jerry, che ci fai qui?
    Danny: Non mostri a Isabel la bat caverna?
    Jerry: Volevo, ma ho saputo di un omicidio alla Universal Export, non me lo posso perdere.
    Steve: Perché?
    Jerry: Dai, conoscete l'area 51, il triangolo delle bermuda, il cimitero sotto il Giants Stadium, che hanno in comune?
    Danny: Gli invasati che ci credono!
  • Grande, diamo la caccia a Iron Man! (Kono)
  • Steve: Che ci fai con un'armatura da 80 milioni di dollari?
    Danny: Be', la indosso!
    Steve: La indossi?
    Danny: Sì! Sì, perché questa, ecco...è a prova di McGarrett, è stata disegnata perché la indossi io!

Episodio 22, Perché il mondo sappia[modifica]

  • Danny: Frena, frena, aspetta.Tu? Tu hai creato Pinguino Pupù?
    Toast: Sì.
    Danny: Incredibile!
    Steve: Pinguino Pupù?
    Danny: Esatto.
    Steve: Cos'è Pinguino Pupù?
    Danny: Come cos'è! Dove vivi in una caverna? Pinguino Pupù è un gioco per cellulari in cui tu sei un pinguino e voli facendo pupù sulle persone per accumulare punti!
    Steve: I pinguini non volano!
    Danny: No!
    Toast: Nel mio universo sì.
    Danny: Ti spiego una cosa. I miei figli, Charlie e Grace, giocano a questo gioco senza sosta. Ci ho rimesso 100 dollari in un mese!
    Toast: Sì? È la bellezza degli acquisti in app.
    Danny: Io credo che non ci sia niente di bello, credo che sia una truffa! Truffi i ragazzini, ecco che fai. Cioè gli dai l'app gratis e poi li fai pagare per continuare a giocare per i potenziamenti o come li chiami. Sei come uno schifoso spacciatore, prima dose gratis e poi ne sei schiavo!

Episodio 23, Legami di sangue[modifica]

  • [Hirsch deve essere protetto]
    Hirsch: Quando mi hanno detto della protezione, ho sperato che ti offrissi tu.
    Kono: Non l'ho fatto. Devi ringraziare McGarrett.
    Hirsch: Me ne ricorderò. Domanda, se ce ne fosse bisogno ti beccheresti un proiettile per me?
    Kono: No, ma mi sparerei per liberarmi dall'incarico!

Episodio 24, Trappola a Chinatown[modifica]

  • Lou: Voi cosa farete?
    Steve: Cercheremo di portare Gabriel in ospedale.
    Lou: Va bene. Due parole di cui non conosci il significato: sii prudente!
    Steve: Sì.
    Danny: L'ospedale? È un piano fantastico, come aggiriamo lo squadrone della morte appostato fuori? Come lo evitiamo?
    Steve: Sto elaborando.
    Danny: Ah, lui sta elaborando!
  • Danny: Ok, Jerry sei certo che stiamo comunicando su un canale sicuro?
    Jerry: Smanetto con queste cose da quando avevo sei anni. Frequenze protette da Honolulu a Roswell. Credetemi se dico che neanche il Presidente in persona potrebbe sentirci!

Episodio 25, Ho attenzioni solo per il capo[modifica]

  • Danny: Perdonarti per aver ucciso Wo Fat?
    Steve: Sì, ha detto che capiva. Che ho dovuto porre rimedio all'ossessione di suo figlio per la vendetta.
    Danny: Ah, sei andato lì per una frase da biscotto della fortuna...non hanno i telefoni in Marocco?!
  • Danny: Dicci, quanto sono solide le identità che ci hai creato Jerry?
    Jerry: Per ora reggono,finché non scava troppo a fondo...credo...
    Danny: Lui crede! Vado a fare testamento!
  • [Steve è stato ferito gravemente ed è incosciente]
    Ehi, Steve, ascoltami. Di solito non mi dai ascolto ma ora non hai scelta testardo figlio di puttana, non morire, ehi ascoltami, non morire, ok? Non farò atterrare questo coso invano, capito? (Danny)
  • Lou: Sono nervoso amico, mi dispiace molto.
    Chin: Ci sentiamo tutti così.
    Lou: Lo sai, quando ho incontrato McGarrett mi stava davvero sulle scatole...e se tu mi avessi detto che io mi sarei ritrovato...in un corridoio di un ospedale...con la morte nel cuore, quasi sul punto di singhiozzare perché...lui avrebbe un giorno lottato tra la vita e la morte...e...ti giuro prenderei volentieri il suo posto...io ti avrei mandato a quel paese! Cavolo, quell'uomo sa entrarti nel cuore...
    Chin: Sì, sì, è così. Dopo aver perso Malia...come puoi immaginare io stavo molto male...e McGarrett era come se sapesse che non dormivo. Lui mi chiamava nel bel mezzo della notte e mi diceva ehi Chin, che fai? e io niente! E lui, ti va di prendere un caffè?. Andavamo in un posto vicino a casa mia...e ce ne stavamo seduti. A volte parlavamo, altre non dicevamo quasi nulla...è stato così per settimane. Non ha mai detto niente a nessuno, non ne ha mai fatto parola. Era una cosa che faceva perché sapeva che non sopportavo di stare solo. Un altro McGarrett mi ha aiutato quando è morto mio padre, John McGarrett mi è stato vicino. Due volte ho davvero avuto bisogno di un amico e in entrambi i casi si chiamava McGarrett.
  • [Danny ha dato un pezzo del suo fegato per salvare Steve]
    Danny: Ehm, sul canale 36 c'è la partita.
    Steve: No, voglio guardare questo.
    Danny: Vuoi farmi vedere una soap opera?
    Steve: La partita mi terrebbe sveglio, ho sonno, questo fa addormentare.
    Danny: Vuoi dormire? Posso darti questa lampada in testa, se vuoi.
    Steve: Alzo il volume?
    Danny: Chiunque abbia avuto l'idea di mettermi in camera con te è un vero idiota.
    Steve: Sai, non eri costretto a darmi il tuo fegato.
    Danny: E dove ne prendevi uno Steve, al supermercato? Dovevo farlo, non c'era alternativa.
    Steve: Sarò costretto a sentire questa storia a vita? Sarò costretto a sentire per sempre il racconto del sacrificio altruistico che hai fatto per me?
    Danny: No, no, no Steve, io non sono come te, io dono senza aspettarmi niente in cambio! Ok? Fammi un favore, ti prego, cerca di prendertene cura, l'ho avuto per 39 anni, ci tengo, prova a non distruggerlo.
    Steve: E come dovrei fare?
    Danny: Forse ti piace farti sparare, che ne so!
    Steve: Mi piace farmi sparare? Credi che l'abbia voluto io? Se non mi fossi beccato quei proiettili per te, ora saresti tu ad avere il mio fegato, non trovi?
    Danny: Oh, aspetta!
    Steve: Aspetto.
    Danny: Non mi hai salvato la vita Steve, eri dal lato sbagliato dell'aereo quando ci hanno sparato, ammettilo. Poi se i ruoli sarebbero stati invertiti, non mi avresti mai dato un pezzo di fegato, non credo proprio.
    Steve: Come puoi dire questo. Per te non sono generoso?
    Danny: No che non lo sei, non hai mai tirato fuori il portafogli, figuriamoci se mi avresti dato un organo!
    Steve: Ehi, se questo fegato ha il tuo atteggiamento negativo, giuro su dio che me lo tolgo da solo!
    Danny: Folle, è folle. Non ti sto chiedendo di ringraziarmi Steve, non sto dicendo che devi comprarmi un regalo, non è così, ma tu sei davvero...davvero un irriconoscente! Lo sai, mio figlio a cui ho dato il midollo osseo mi ha ringraziato più di te. Capisci, ha 4 anni ed è emotivamente più maturo di te. Ti sembra una cosa normale questa?
    Steve: È chiaro è un bambino. Credimi Danny, dagli un po' di tempo e ti odierà almeno quanto me!

Altri progetti[modifica]