Henri de Toulouse-Lautrec

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Toulouse-Lautrec

Henri de Toulouse-Lautrec (1864 – 1901), illustratore, litografo e pittore francese.

Citazioni di Toulouse-Lautrec[modifica]

  • [Rivolto alla madre] Il mio disegno non era troppo male, poiché il concorso era mediocre. (da Lettera 107, gennaio 1885)
  • [Rivolto al suo amico Joyant] Non esiste che la figura, il paesaggio è nulla, non dovrebbe che essere un accessorio. Il paesaggio dovrebbe essere usato solo per rendere più intelliggibile il carattere della figura. (citato in Douglas Cooper, Toulouse-Lautrec, Edizione d'Arte Garzanti, Milano, 1963, p. 6)

Attribuite[modifica]

  • Ho la statura del mio nome. (citato in Indro Montanelli Controcorrente – rubrica, 11 giugno 1975)

Citazioni su Toulouse-Lautrec[modifica]

  • Compra Maurins! Lautrec... [è] solo un pittore di un periodo; egli sarà il Gavarni del suo tempo. Per quanto mi riguarda, ci sono solo due pittori che contano, Ingres e Maurins. (Edgar Degas)
  • Questo Tolouse Lautrec è proprio uno svergognato; egli rifiuta ogni genere di abbellimento sia nel disegno che nei colori. Bianco, nero, rosso a grandi macchie e forme semplici, é questo il suo stile. Non ce n'è un altro che come lui sia capace di riprodurre in modo così perfetto i volti dei capitalisti rimbecilliti, che si siedono ai tavoli in compagnia di puttanelle che li accarezzano per eccitarli. Come avrebbe potuto, essendo feroce con se stesso, non esserlo con gli altri! Nella sua opera non si trova un solo viso umano di cui non abbia volutamente sottolineato il lato spiacevole. […] Era un osservatore implacabile ma il suo pennello non mentiva. (Félix Fénéon)

Altri progetti[modifica]