Honoré Daumier

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Honoré Daumier: Caricatura di Victor Hugo (1849)

Honoré Daumier (1808 – 1879), pittore, scultore, litografo e caricaturista francese.

Citazioni su Honoré Daumier[modifica]

  • Fra le doti maggiori di Daumier, che lo rendevano proprio degno di essere proclamato dal Baudelaire una delle personalità più importanti non soltanto della caricatura, ma anche dell'arte moderna, v'è questo carattere davvero prodigioso di naturalezza delle sue figure, nelle quali del modello vivente vengono soltanto eliminati alcuni tratti secondari per fare invece risaltare, con una esagerazione per solito assai lieve, i tratti della fisionomia essenzialmente comici e rivelatori. (Vittorio Pica)
  • La principale caratteristica di tutta l'opera pittorica del Daumier, anche di quella parte di essa che fu prima realizzata fra uno studio umoristico di costumi e una caricatura repubblicana, è: la maturità.
    Maturità d'intenzione e d'attuazione. Difatti non c'è disegno o dipinto tra tutti quelli che il nostro maestro eseguì primi e prima espose davanti al pubblico disattento, nei quali già non si senta come forma e materia siano perfettamente dominate dall'artista, e dove la sua tempra di pittore nato non si affermi di primo acchito e con tutte quante le sue caratteristiche e possibilità, poi ribadite e sviluppate con sempre maggiore imperio e fortuna. (Ardengo Soffici)
  • [Commentando le sue prime opere di pittura] Ma già, fin d'allora, quale perfetta padronanza del nuovo mestiere! Il segno, il tocco, l'impasto sono quelli di un maestro che agli altri maestri del suo tempo può stare accanto senza timore di sfigurare, se pure non li supera e non insegna loro qualcosa. E poiché questi maestri sono fra i più eminenti della scuola francese contemporanea, come Delacroix, Decamps, Millet, Coubert[1], si potrà facilmente comprendere quale fosse l'importanza di quei primi passi pittorici.
    Più tardi, i migliori artisti di Francia: Manet, Degas, Cézanne, e anche un poco Renoir, appariranno non solo influenzati da lui, ma addirittura suoi discepoli. (Ardengo Soffici)
  • Tutto ciò che vi è di ridicolo ed insieme di repugnante nelle pecorine, interessate e vanitose maggioranze parlamentari è sintetizzato in modo impareggiabile, nella più famosa delle composizioni di Daumier: Le ventre législatif. (Vittorio Pica)

Note[modifica]

  1. errato per Courbet (il pittore francese Gustave Courbet).

Altri progetti[modifica]