Hostel

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Hostel

Immagine Hotel_logo.svg.
Titolo originale

Hostel

Lingua originale tedesco, giapponese, islandese, russo, inglese e ceco
Paese Stati Uniti d'America, Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Islanda
Anno 2005
Genere orrore
Regia Eli Roth
Sceneggiatura Eli Roth
Produttore Eli Roth, Mike Fleiss, Chris Briggs
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Hostel, film del 2005, con Jay Hernandez, regia di Eli Roth.

Frasi[modifica]

  • A Barcellona ci sono troppi americani. Ma in Slovacchia non troverete un cane. Tanta fica e pochissimi maschietti per via della guerra. Se andate in quello ostello troverete tutte le ragazze che volete. Quelle perdono testa per gli stranieri. Non vi resta che andare a prendere. (Alex)
  • Non siamo in America. Qui le persone s'incontrano e si separano senza dirsi un cazzo. Quaggiù si usa così. (Paxton)
  • Ho sempre desiderato diventare un chirurgo, ma l'Ordine non me l'ha mai permesso. E sai perché? [fa vedere le mani che gli tremano] Capito? Così sono entrato in affari, ma di una noia mortale: devi comprare e poi vendere. Guadagni soldi, spendi soldi. Che razza di vita è questa? Il chirurgo ha tra le mani l'essenza assoluta della vita. Della tua vita. Lui la tocca. [tocca la gamba insanguinata di Josh] Ha con lei un rapporto diretto. È parte di essa. (L'olandese)

Dialoghi[modifica]

  • Paxton: Non è meglio con una forchetta?
    L'olandese: No, preferisco usare le mani. Le persone ormai hanno perso il loro rapporto con il cibo. Non pensano: "Questo è un qualcosa che ha dato la vita perché la mia continuasse." Mi piace avere un nesso con chi è morto per me. Sì, lo apprezzo di più.
    Paxton: Io sono vegetariano.
    L'olandese: E io sono carnivoro. È la natura umana.
    Paxton: Be', io sono umano, ma non è nella mia natura.
  • Paxton: Brutta puttana!
    Natalya: Io ho guadagnato parecchio con te, perciò sei tu la mia puttana.

Altri progetti[modifica]