Ignacio García-Valiño

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Ignacio García-Valiño (1968 — vivente), scrittore spagnolo.

Incipit di Le due morti di Socrate[modifica]

La lezione più dura della sua vita Neobula l'apprese a dodici anni, quando ancora non sapeva niente di sesso. Era una snella adolescente, sfiorata dagli sguardi impudici degli uomini, appena uscita dalla casa in cui non avrebbe fatto ritorno. La peste aveva spedito la madre a concimare la terra e, due anni prima, il padre era scomparso nelle cave di Siracusa, dove era stato deportato dagli spartani che lo avevano fatto prigioniero nella grande guerra. Ai suoi due zii era toccata la stessa sorte: uno era morto nella battaglia di Amphipolis, l'altro in una località sconosciuta. Non essendoci chi si prendesse cura di lei, eccetto una lontana parente troppo anziana per occuparsene, fu venduta ad Aspasia per farne un'etèra di lusso.

Bibliografia[modifica]

  • Ignacio García-Valiño, Le due morti di Socrate, traduzione di Lia Sezzi, Sonzogno, 2007. ISBN 8845413721

Altri progetti[modifica]