Isola di Pasqua

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Moai

Citazioni sull'Isola di Pasqua.

  • – Abbiamo analizzato la sabbia che hai trovato qui.
    – Be'?
    – Proviene da trenta miglia sotto il livello del mare.
    – Cosa? Ne sei sicuro?
    – Sì. L'unico altro posto in cui si trova è l'isola di Pasqua.
    – L'isola di Pasqua? E dove diavolo è?
    – È un isola disabitata a quattromila chilometri a est di Tahiti. È un enigma per gli scienziati di tutto il mondo per via delle sue statue di pietra. Sono sculture immense che guardano verso il mare. Pare che risalgono a oltre tre milioni di anni fa. (Ai confini della realtà)
  • È vero che le teste dell'Isola di Pasqua sono del cioccolato di Novi? (Maurizio Crozza)
  • Tra le teste dell'Isola di Pasqua a capire qual è quella più di cazzo! (Maurizio Crozza)

Luciano Gianfranceschi[modifica]

  • Da tutti i punti dell'isola è possibile vedere il mare, ma le statue volgono alle onde la schiena, forse per ascoltare l'eterna nenia che, frammista al lamento del vento, crea una strana suggestione di solitudine e di silenzio.
  • L'isola di Pasqua andrebbe catalogata nell'assurdo: infatti i misteri sono tanti e si sovrappongono l'uno all'altro come a nascondere la verità...
  • Poco più di 100 chilometri quadrati, di origine vulcanica, corrosa dalle onde, continuamente spazzata dal vento e costellata di vulcani spenti: è l'isola di Pasqua, sperduta nell'Oceano Pacifico, a circa 3700 chilometri dalle terre più vicine, Sud Africa e Oceania. Forse è questa sua eremita posizione geografica che le ha permesso di sopravvivere alla scomparsa di interi continenti.
  • Vi son delle ciclopiche gallerie, «vie trionfali» che dal centro dell'isola sbucano al mare, non si capisce per quale scopo, in una terra la cui larghezza massima supera di poco i 10 chilometri. Forse rappresentavano un sistema di comunicazione tra varie isole, come si dice esista nelle isole Hawaii.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]