Ivanoe Bonomi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ivanoe Bonomi

Ivanoe Bonomi (1873 – 1951), avvocato, giornalista e politico italiano.

Dal Discorso di insediamento alla presidenza del Senato della Repubblica, 8 maggio 1948.

  • [Sulla differenza tra Camera e Senato] Alla Camera spetterà di affrontare, con l'impeto e l'audacia della giovinezza, i più urgenti problemi italiani; in questa Camera, invece, si dovranno vagliare, con lo studio accurato e con il consiglio degli esperti, le soluzioni proposte perché siano più conformi agli interessi e alle aspettazioni del Paese.
  • Cento anni fa, in questo medesimo giorno, a Torino si inaugurava il primo Parlamento italiano fra le attese e le speranze di tutti gli Italiani che sognavano, e parve allora sogno arduo e lontano, l'unità e la libertà della Patria. Anche allora le opinioni erano divise circa i metodi e le mete, ma il sentimento della concorde fede poté operare i miracoli del nostro Risorgimento.
  • [Sui compiti dell'Assemblea del Senato] Essa deve riformare e ritoccare il tessuto sociale della Patria e, nello stesso tempo, rimarginare le molte ferite inferte dalla guerra e risanare un organismo che ha appena superato la più grande sciagura della sua storia.
  • [Sulla nuova componente elettiva del Senato] Esso raccoglie, mescolati insieme in un'unità inscindibile, che occorre mantenere e perfezionare, gli eletti delle recenti elezioni e uno stuolo numeroso di eletti nella prova elettorale immediatamente precedente, qui introdotti per la loro larga esperienza parlamentare o per un'altra esperienza maturata nelle meditazioni del carcere.
  • Il nuovo Senato elettivo della nostra giovane Repubblica deve inaugurare un istituto che non ha precedenti nella sua storia di un secolo, perché per la prima volta non nasce dalla scelta delle alte autorità dello Stato, ma deriva dalla volontà popolare e riflette direttamente il clima politico della Nazione.
  • La Camera e il Senato debbono avere un loro proprio abito mentale e quindi una diversità di intuizione e di percezione.
  • La nostra giovane Repubblica, fissati nella Carta costituzionale i principì della sua nuova vita, deve oggi iniziare un'opera vasta per tradurli in realtà.
  • [Sulle necessità politiche del nuovo Senato] Questa Assemblea, così strettamente collegata allo spirito, alla volontà e alle vicende dolorose del Paese, riunisca in sé il carattere antico che era prevalentemente tecnico e il carattere nuovo che deriva direttamente dal suffragio popolare.

Citazioni su Ivanoe Bonomi[modifica]

Altri progetti[modifica]