Jake Arnott

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Jake Arnott (1961 – vivente), scrittore britannico.

Caffè letterario, intervista di Grazia Casagrande, 28 giugno 2002[1]
  • Quando sono in Inghilterra penso spesso che siamo davvero ossessionati dal calcio: se perdiamo è una tragedia, se vinciamo siamo esaltati. Poi vengo in Italia e vedo che è esattamente la stessa cosa...
  • I miei connazionali hanno la fama di essere molto civili, gentili, riservati ecc. ma in realtà hanno in sé qualcosa di estremamente brutale. Sono uscito la sera tardi a Milano e tutto era estremamente tranquillo non avvertivo nessun pericolo. A Londra, ancora oggi, è molto pericoloso camminare per le strade durante la notte. [...] Gli inglesi sono una razza un po' strana: hanno un'ottima fama, ma la realtà è diversa.
  • L'intera società inglese nonostante la Thatcher sia scomparsa dalla scena da molto tempo, sta ancora "leccandosi le ferite". Perché quel periodo ha provocato un cambiamento radicale, incredibile.
  • Non ritengo che sia funzione o compito dello scrittore emettere dei giudizi sui suoi personaggi. Spetta al lettore farlo.

Note[modifica]

Altri progetti[modifica]