L'uomo puma

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

L'uomo puma

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Pumaman

Lingua originale inglese
Paese Italia
Anno 1980
Genere fantastico
Regia Alberto De Martino
Soggetto Alberto De Martino
Sceneggiatura Luigi Angelo, Massimo De Rita
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'uomo puma, film italiano del 1980 con Walter George Alton, Miguel Àngel Fuentes e Donald Pleasance, regia di Alberto De Martino.

Incipit[modifica]

«Una antica leggenda azteca narra che nella notte dei tempi un dio bianco venuto dalle stelle scese sulla Terra e fu padre del primo Uomo Puma.» (didascalia)

Frasi[modifica]

  • Con questo pegno [La maschera d'oro] sarò sempre presente tra voi. Custode ne sarà mio figlio, e i figli dei figli che da lui nasceranno: Nei millenni consacrerà i miei poteri. I Poteri di un uomo dio. I poteri di un uomo puma. L'uomo puma. L'uomo puma. L'uomo puma! (Primo uomo puma)
  • Come si dorme non è importante. Come si è svegli è importante. (Vadinho)
  • Tony! Tu hai un potere nelle mani! Le tue mani sono artigli! (Vadinho)

Dialoghi[modifica]

  • Kobras: Allora, miss Jane... è in grado di decifrare quei segni?
    Jane: È un'iscrizione azteca e racconta di un uomo che ha il sangue di un dio nelle vene. Un dio venuto da altri mondi. Un uomo puma.
    Kobras: Prosegua. Prego.
    Jane: Una maledizione. «Chiunque profanerà l'immagine del puma dio sarà distrutto dall'uomo puma vivente.» [profezia]
    Ranko: Sono sciocchezze. Leggende ridicole.
    Kobras: Alle volte c'è più verità nelle leggende che nella storia.
    Jane: La maledizione può colpire anche lei.
    Kobras: Cerco sempre di essere io a colpire per primo.
    [Jane scorre un pannello situato in basso sul retro]
    Jane: È incredibile! Questo reperto ha tremila anni di età e nasconde una straordinaria tecnologia. [Ranko richiude il pannello] Ma... ma abbiamo la prova di una presenza extraterrestre nella nostra storia! È una scoperta straordinaria! Bisogna renderla pubblica!
    Kobras: Ma questo non sta a lei deciderlo.
    Jane: Ma... non può tenerla nascosta!
    Kobras: E chi me lo impedisce? [Jane se ne va; Ranko porge la maschera a Kobras] Miss Dobson! [Kobras pone la sua faccia nella maschera] La sua mente... e la sua volontà... apparterranno a me... per sempre! [La mente di Jane viene infine posseduta] Può andare, adesso. E... obbedisca. [Ranko riprende la maschera]
    Ranko: Faremo gli uomini schiavi con questa maschera. Domineremo tutto il mondo! Chi può fermarci?
    Kobras: L'uomo puma. Dobbiamo trovarlo... e ucciderlo!
  • Martin: Ehi, Tony! Perché non ti fermi un momento?
    Tony: Non posso, romperei il ritmo!
    Martin: Sì, ma qualcuno ti romperà le ossa! Hai visto l'identikit delle vittime? Tutti americani come te. Figli di medici come te. Coi genitori entrambi morti in un incidente aereo come i tuoi! Non ti sembra sufficiente?
    Tony: Sai che ti dico, Martin? Come pompiere sei sprecato, dovresti fare lo iettatore.
    Martin: Eh... La soluzione ci sarebbe, un paracadute d'occasione!
    Tony: Ah! Arrivi tardi, ho già comprato una tuta di seta!
    Martin: Per cosa?
    Tony: Per battere il record di caduta libera.
    Martin: Sei un incosciente! Lo sai quanto ci vuole a venir giù dal trentesimo piano? Meno di due secondi! Se capita a te come te la cavi?
    Tony: Imparerò a volare in un solo secondo! Eh, eh!
  • Vadinho: Tu vedi al buio. Tu cadi come un felino. Tu uomo puma.
    Tony: No, io uomo incavolato, e se non te ne vai ti spacco la testa!
    Vadinho: L'uomo puma non uccide mai la mia gente.
    Tony: Lui no... ma io sì! Adesso vattene!
    Vadinho: Tu puoi scacciare me. Ma non il sangue che hai nelle vene. Tuo padre vedeva al buio. Tuo padre saltava nell'aria. Tuo padre proteggeva la mia gente.
    Tony: Mio padre era soltanto un medico, e l'unica gente che proteggeva erano i suoi pazienti.
  • Vadinho: Tu non vai!
    Tony: Tu scendi!
    Vadinho: Ho detto che tu non vai. La ragazza è un esca e quella casa è una trappola.
    Tony: Jane Dobson è la figlia dell'ambasciatore d'Olanda!
    Vadinho: Lo so, ma tu non vai lo stesso. Quelli hanno già ucciso quattro persone. E tu sei il prossimo della lista. Metti la cintura. O accetti di essere l'Uomo Puma o morirai.
    Tony: Ma che dici, è assurdo! Guardami bene in faccia. Ti sembro uno che può essere l'Uomo Puma io?
    Vadinho: Sei il peggiore che ho mai visto. Ma sei l'Uomo Puma.
  • Vadinho: Vola adesso!
    Tony: Non sono un angelo!
    Vadinho: Se resti lì, lo diventi! Salta!
  • [Tony si teletrasporta nel camion dei pompieri di Martin]
    Martin: Da dove sei arrivato?
    Tony: Da fuori.
    Martin: Che balle stai inventando?
    Tony: Sono l'Uomo Puma.
    Martin: Chi è, un personaggio da fumetti? Non l'ho mai visto!
    Tony: Infatti, fino a ieri non esisteva ancora!
    Martin: Ti rende almeno qualcosa?
    Tony: Per ora soltanto guai.
    Martin: Se cerchi avventure, perché non ti arruoli con noi? Puoi fare ogni tipo di sport, salto in alto, salto in lungo e perfino la sauna gratis!
  • Martin: E che hai detto che fai...? L'uomo sandwich?
    Tony: No, l'uomo puma! Si tratta di tutt'altra cosa.
    Martin: ...E che prodotto reclamizzi?
    Tony: Reclamizzo gli extraterrestri.
  • Tony: Aaaaah! Aiutami, Vadinho! Kobras mi sta chiamando! Lo senti? Non posso resistermi.
    Vadinho: Calmati, Tony!
    Tony: Non ce la faccio, devo andare!
    Vadinho: Se vai, sei perduto! Ti uccideranno! Devi cercare di resistere! Ripeti con me: ogni uomo è un dio, ogni uomo è libero. Non devi pensare a nient'altro. Concentrati! Ripeti! Ripeti con me! Ogni uomo è un dio, ogni uomo è libero. Ogni uomo è un dio...
    Tony: Ogni uomo è un dio!
    Vadinho: Ogni uomo è libero!
    Tony: Ogni uomo è libero!
    Vadinho: Ogni uomo è un dio!
    Tony: Ogni uomo è un dio!
    Vadinho: Ogni uomo è libero!
    Tony: Ogni uomo è libero!
  • Vadinho: Abbiamo sconfitto il male. La loro protezione non è mancata.
    Tony: [guarda Jane] Sai se proteggono anche gli innamorati?
    Vadinho: Porta rispetto! Questi posti sono stati creati da loro per stabilire i contatti. Inginocchiati.
    [Vadinho solleva la sua collana; il cielo si oscura e l'astronave arriva]
    Vadinho: Lassù sono contenti di te.
    Tony: Ma quaggiù io non sono contento di loro. Che fine ha fatto la maschera d'oro?
    Vadinho: La maschera sarà riportata al suo tempio nelle montagne andine. E io andrò con loro.
    Tony: Vuoi dire che tra un po' anche tu sparirai? Dimmi la verità, Vadinho... sei uno di loro?
    Vadinho: Tutti noi lo siamo un po'. Se un giorno vorrai ancora vedermi, quando sarai il padre del piccolo uomo puma, portalo sugli altipiani. Io gli insegnerò i suoi poteri. Addio, fratello.
    Tony: Addio, fratello.
    Vadinho: Fatti onore.
    Tony: Contaci. Vadinho, Addio, uomo puma.
    [Vadinho saluta con la mano, scomparendo; l'astronave si allontana]

Explicit[modifica]

Tony: Jane! Dimmi che non è stato un sogno!
Jane! Puoi provarlo da solo! Salta!
Tony: Certo! Pronta? Si parte!
[Si sollevano in aria, abbracciati]
Jane: Non ho mai visto nessuno fare l'amore nell'aria!
Tony: Ma è così che nascono i piccoli uomini puma!

Altri progetti[modifica]