La famiglia omicidi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

La famiglia omicidi

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Keeping Mum

Lingua originale inglese
Paese Gran Bretagna
Anno 2005
Genere commedia nera
Regia Niall Johnson
Sceneggiatura Richard Russo, Niall Johnson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La famiglia omicidi, film britannico del 2005 con Rowan Atkinson e Kristin Scott Thomas, regia di Niall Johnson.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Togliti questo e sei solo un uomo, Walter Goodfellow. (Gloria) [Indicando il suo collarino ecclesiastico]
  • O Santo Dio! Concedici un gesto di ira dei vecchi tempi e colpisci a morte quel piccolo bastardo così magari ricomincio a darti ascolto! (Gloria) [Pregando perché esasperata dal cane dei vicini che abbaia di notte]
  • Gesù all'ultima cena chiama attorno a sé gli apostoli, che sono tutti vestiti eleganti... sono tutti vestiti eleganti... "Ora vi devo dire una cosa seria. E inizierò da te, Pietro. Sai cos'ho pensato per te? Dunque, il primo a fondare la mia Chiesa sarai tu e poi, sai Luca con gli altri tre evangelisti? Direi che loro renderanno molto bene scrivendo. Sì, come testimonial." [...] E poi Gesù disse "Giuda, lo so che a tradirmi sarai tu. Ho sospettato di te fin dal primo momento." E Giuda disse "Ecco, tutte le volte la stessa storia: mi invita a cena, beve tanto, si ubriaca e... e a un certo punto se la prende con me!" (Grace) [Barzellette dai film]
  • "Che differenza c'è tra pregare in una chiesa e pregare in un casinò? In un casinò lo fai sul serio." (Rev. Walter) [Cercando su internet barzellette religiose]
  • La mia parola preferita? "Broccoli". (Petey)
  • Finalmente dopo tanti sforzi i due ragazzi erano uniti in matrimonio per l'eternità, ma subito dopo il matrimonio gli sposi spuntarono davanti a San Pietro e dissero "Pietrino, e cosa facciamo se il nostro matrimonio non funziona? Potremo avere il divorzio?" "Non ho fatto fatica a trovare in paradiso un prete che vi sposasse, ma per trovare un avvocato qui ci vorrà in miracolo!" (Rev. Walter)
  • Un reverendo viene fermato per eccesso di velocità e il poliziotto sente puzza d'alcol e sul sedile del passeggero vede una bottiglia di vino vuota. Allora dice "Ha bevuto, reverendo? [...] E il reverendo dice, con tono innocente "Solo acqua, agente." E allora il poliziotto guarda la bottiglia e dice "Sarà, ma a me quella sembra vino!" "Vino!" grida il reverendo "Buon Dio! Hai fatto il miracolo!" (Rev. Walter)
  • Vediamo se ho capito bene: mio figlio ha fatto fuori i suoi nemici, mio marito è diventato un comico e quella ninfomane di mia figlia ha scoperto l'arte culinaria... Che sta succedendo? (Gloria)
  • "Baciami con i baci della tua bocca, poiché le tue carezze sono migliori del vino; il suo frutto è dolce al mio palato, la sua sinistra è sotto il mio capo e la sua destra m'abbraccia. Tutta bella, sei tu, amica mia. Tutta bella, sei tu. Le tue labbra somigliano a un nastro di porpora. I tuoi occhi attraverso il tuo velo, somigliano a quelli delle colombe e graziosa è la tua bocca. I tuoi seni son due cerbiatti gemelli di una gazzella che pascolano fra i gigli e il tuo ombelico è una coppa rotonda ove non manca mai vino profumato. Il tuo ventre è un mucchio di grano circondato da gigli, ne siano i tuoi seni come grappoli d'uva e il tuo palato vino squisito. Aprimi colomba mia, poiché il mio capo è bagnato di rugiada e i miei riccioli di gocce notturne. Vieni. Vediamo se la vite ha messo germogli. Se il suo fiore s'apre, se fioriscono i melograni." (Rev. Walter) [Voce fuori campo, recitando un passo dal Cantico dei Cantici]
  • Pronto? Sono io e... sono le cinque passate e tu non ci sei. Allora... Ecco, è veramente strano perché ero venuta solo per dirti che non sarei partita con te, ma vedo che mi hai preceduta. Ehm... probabilmente sei già laggiù con una di quelle ragazze. Sai, una di quelle che "non conosci". Sii felice, Lance. (Gloria) [Messaggio nella segreteria di Lance]
  • E quando mi chiedono "Perché un reverendo risponde a una domanda ponendo un'altra domanda?" Io rispondo sempre "Perché non dovrei farlo?" Ma a cosa si riduce tutto questo alla fine? Al modo in cui affrontiamo i problemi che si presentano a noi. A volte è solo questione di passare ai fatti, di prendere delle decisioni, di coinvolgere gli altri, di cercare una soluzione e vederla realizzata, ma altre volte invece si tratta di qualcosa molto meno tangibile. Può capitare che serva solo un pizzico di grazia... Ehm.. un pizzico di grazia divina... e tutti i nostri problemi per incanto sembrano svanire. Ora dovremmo forse chiedere una spiegazione a Nostro Signore? Contestare i suoi metodi? O dovremmo semplicemente godere dei benefici? Ebbene, non credo che Nostro Signore voglia sentirci contestare troppo. Isaia, capitolo 55, versetto 8: "Le mie vie non sono le vostre vie" e credo che in fondo con questo volesse dire "Sono misterioso ragazzi. Rassegnatevi!" (Rev. Walter)
  • E io che pensavo che essere orfana fosse brutto... (Gloria)
  • Gli uomini sono stati la rovina delle donne vogliose da quando esistono le donne vogliose. Per questo devi stare attenta a che razza di uomini porti a casa, cara. I belli e dannati saranno pure attraenti alla tua età, ma poi finisci come loro, devi credermi, Holly. (Grace)
  • La morte improvvisa della signora Parker è stata un terribile dolore per tutti noi, ma come ben sappiamo Dio percorre vie misteriose. Il che mi ricorda un discorso chiave che ho fatto recentemente e che ritengo sarebbe piaciuto alla signora Parker. (Rev. Walter) [Elegie funebri dai film]
  • Mia cara Gloria, poterti conoscere è stato come avere un angolino di paradiso. Hai reso una vecchia pazza una felicissima donna pazza. Mi mancherete molto ma verrò a trovarvi. Prova solo ad impedirmelo! A voi tutti il mio affetto. La tua mamma. (Grace) [Voce fuori campo, lettera di addio alla famiglia Goodfellow]
  • [...] quella volta in cui un inglese, uno scozzese, un rabbino, un reverendo e un prete entrano in un pub e il barman dice "Ma dove sono finito, in una barzelletta?!" (Rev. Walter)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Poliziotto: Due cadaveri fatti a pezzi, Rosemary. Perché non prova a dirmi di chi si tratta?
    Rosie: Mio marito e la sua amante. Stavano progettando di fuggire insieme.
    Poliziotto: E ha pensato bene di ucciderli.
    Rosie: Be', non potevo certo non fare niente, non crede?
  • [Holly ha fatto sesso in un pulmino Wolkswagen facendolo ondeggiare]
    Holly: Ho diciassette anni! Ormai è legale da un anno!
    Gloria: Il fatto che sia legale non lo rende decente!
  • Holly: Sei il diavolo nei dettagli, papà!
    Rev. Walter: Potremmo non pronunciare quella parola di domenica?
    Holly: Quale? "Papà"?
  • Petey: Mi dici di quand'eri piccola?
    Gloria: Oh, Petey, sai già tutto. Oh, e va bene. Quand'ero piccola vivevo in un'enorme casa spaventosa.
    Petey: Con le donne nere.
    Gloria: No, erano vestite di nero. Erano suore. Perlopiù irlandesi. E perlopiù cattive.
    Petey: E stavi lì perché eri orrifica.
    Gloria: No, perché ero orfana. Orfana, tesoro.
  • Grazia: Davvero una casa perfetta per una famiglia perfetta.
    Gloria: Siamo sul manuale della famiglia felice.
  • Rev. Walter: Signore, ti ringraziamo per questo giorno e per averci portato Grazia che si è unita alla nostra famiglia oggi e che speriamo possa essere felice con noi. E grazie anche per Carl... ehm, cioè... Mark...
    Holly: David.
    Rev. Walter: ...David. David, conosciuto anche lui solo oggi, in realtà. Ma che ci sembra, ehm, davvero un... ehm, così bravo giovane.
    Gloria: Amen.
  • Gloria: Una volta ci siamo intrufolate nel bel mezzo della notte con delle amiche nel collegio maschile e abbiamo allestito uno spogliarello. E non era un facoltà qualunque... era quella di religione e filosofia!
    Grace: È lì che ha conosciuto Walter?
    Gloria: Sì, è lì che l'ho conosciuto. Era già laureato e io facevo il primo anno ed era... era diverso da tutti gli altri.
    Grace: E lo è ancora. Ce ne sono pochi come lui in giro.
    [...]
    Gloria: Ma perché quando alla fine trovano Dio perdono completamente il senso dell'umorismo, mh?!
  • Gloria: Non può andare in giro ad uccidere le persone solo perché non le approva!
    Grace: Sai, è questo quello che mi dicevano sempre i medici. Era l'unico punto sul quale non siamo mai andati d'accordo...
  • 'Gloria: Non è giusto... Le altre figlie pensano al matrimonio, cucinano torte e vanno a fare shopping con le loro madri. E io che faccio? Mi sbarazzo di cadaveri.
    Holly: Potrei dire anch'io la stessa cosa.

Explicit[modifica]

E così, detto tra noi, direi che la vita va bene. Niente drammi, niente crisi, tutto scorre in modo tranquillo e felice. Certo, ogni tanto capita qualche intoppo, come il fatto dello stagno che a quanto pare deve essere drenato. Il che mi mette un po' in agitazione, come puoi immaginare. Ma sono sicura che in qualche modo sistemeremo tutto... (Gloria) [Voce fuori campo, lettera a Grace]

Citazioni su La famiglia omicidi[modifica]

Frasi promozionali[modifica]

  • Alcuni segreti di famiglia è meglio che rimangano sepolti.
Some family secrets are best kept buries.[1]

Note[modifica]

  1. Dalla locandina in inglese. Cfr. Pictures & Photos from La famiglia omicidi (2005), IMDb.com.

Altri progetti[modifica]