Leonardo Spinazzola

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Leonardo Spinazzola (2017)

Leonardo Spinazzola (1993 – vivente), calciatore italiano.

Citazioni di Leonardo Spinazzola[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Posso giocare ovunque] tranne in porta, da centravanti e da difensore centrale. [...] A Perugia, Bisoli, oltre ad avermi fatto crescere nella concentrazione e nella "testa", mi ha inventato terzino: è il ruolo che forse prediligo perché ho abbastanza campo davanti per allungare la falcata. E pensare che da piccolo ero attaccante esterno.[1]
  • [Gioco a calcio] da sempre. Volevo entrare in squadra [alla Virtus Foligno] già a 4 anni, ma ho dovuto aspettare fino a 6. [Poi il passaggio a 14 anni a Siena,] all'inizio è stato difficile. Ricordo di aver subìto un infortunio alla caviglia e di essere stato fermo due mesi. Appena rientrato, ecco uno stiramento. Ho chiamato i miei perché volevo tornare a casa. [...] Mia madre mi ha chiesto di pensarci bene perché probabilmente non avrei avuto un'altra possibilità di diventare calciatore. Per fortuna l'ho ascoltata.[1]
  • Il mio idolo è Zambrotta, lo considero uno dei migliori terzini della storia del calcio, era un esterno alto che poi ha fatto il terzino, un po' come la mia storia.[2]

Note[modifica]

  1. a b Dall'intervista di Matteo Magri, «Non avrei mai fatto il calciatore senza la forza di mia madre», Corriere.it, edizione di Bergamo, 26 novembre 2016.
  2. Citato in Petagna, Verdi e Spinazzola: i racconti e le emozioni dei nuovi arrivati in casa azzurra, Figc.it, 21 marzo 2017.

Altri progetti[modifica]