Gianluca Zambrotta

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Gianluca Zambrotta (anni 2000)

Gianluca Zambrotta (1977 – vivente), ex calciatore e allenatore di calcio italiano.

Citazioni di Gianluca Zambrotta[modifica]

  • Con Fascetti nessun giocatore può dirsi sicuro di andare in campo: solo la domenica, nello spogliatoio, conosciamo la formazione e anch'io resto in attesa di quel verdetto.[1]
  • Cosa dissi a Lippi quando mi propose di fare il terzino? Che potevo fare anche il portiere, pur di giocare in una squadra come la Juventus. Non ci fu nessun tipo di problema, mi sono messo a lavorare, e con il tempo poi sono migliorato in quel ruolo per me nuovo. Non ci ho pensato due volte a cambiare. Bisogna essere sempre disponibili a mutare se stessi, in questo tempo veloce.[2]
  • Fosse per me, non salterei neppure una partita [...]. Naturalmente, nell'arco di un'annata calcistica, è impossibile mantenere lo stesso rendimento: [...] ma non mi sono [mai] chiamato fuori. [In una partita] ero stremato dalla fatica, però non chiesi la sostituzione: ci pensò l'allenatore a chiamarmi fuori.[1]
  • Ogni squadra mi ha dato qualcosa di diverso [...]. Sono cresciuto con il Como, con il Bari ho fatto il mio esordio in Serie A, mentre con la Juventus sono diventato qualcuno. Al Barça sono, invece, maturato come uomo e al Milan ho concluso una carriera bellissima.[3]

Citazioni su Gianluca Zambrotta[modifica]

  • Dopo i Mondiali del 2002 in Giappone e Corea, Gianluca tornò a casa [alla Juventus] con un grosso problema muscolare all'adduttore, al limite dell'intervento chirurgico, si ipotizzava una assenza di parecchi mesi. Comprammo dal Verona Camoranesi, rivelatosi poi un ottimo acquisto. Con la consueta tenacia e determinazione Gianluca guarì molto prima del previsto. E io mi ritrovai con un piacevolissimo problema: due grandi calciatori per un ruolo. Decisi che i grandi calciatori devono giocare sempre, anche a costo di cambiare ruolo. Proposi a Gianluca di provare a giocare difensore esterno a sinistra, dicendogli che a mio parere aveva le caratteristiche perfette per quel ruolo, e che probabilmente per lui si prospettava un brillante futuro in Nazionale, visto l'imminente ritiro di Maldini. Gianluca accettò con entusiasmo e convinzione e si mise a lavorare intensamente sul campo. In poco tempo calciava e crossava quasi meglio di sinistro che di destro: grazie alle sue capacità e al suo carattere è diventato uno dei migliori difensori esterni del mondo, in quel ruolo, sia a sinistra che a destra. (Marcello Lippi)
  • Il mio idolo è Zambrotta, lo considero uno dei migliori terzini della storia del calcio, era un esterno alto che poi ha fatto il terzino, un po' come la mia storia. (Leonardo Spinazzola)

Note[modifica]

  1. a b Citato in Giuseppe Calvi, Zambrotta si gode le presenze record: "Il Bari ha carattere: può accelerare", La Gazzetta dello Sport, 13 dicembre 1998.
  2. Da un'intervista al Corriere dello Sport - Stadio; citato in Zambrotta: "Piangere? E' capitato per le sconfitte, la prima volta nel 2000 a Perugia", Gianlucadimarzio.com, 17 giugno 2017.
  3. Citato in Alberto Pucci, Milan, Gianluca Zambrotta: "Ibra voleva picchiare Allegri", Calcio.fanpage.it, 21 maggio 2014.

Altri progetti[modifica]