Louis Lavelle

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Louis Lavelle (1883 – 1951), filosofo francese.

Citazioni di Louis Lavelle[modifica]

  • Non bisogna prestare un ascolto troppo compiacente a quella coscienza che prendo di me come di un essere unico e inimitabile, poiché risveglia sempre l'amor proprio che cerca di assorbire tutto e tutto volge a proprio vantaggio. L'atto più profondo che ogni essere possa compiere è un atto libero e generoso rispetto a questa stessa coscienza che ha di sé, ma che sempre supera, e dalla quale mai si lascia asservire. Narciso invece ne è rimasto schiavo.[1]

Note[modifica]

  1. Da L'errore di Narciso, prefazione di Jean-Louis Vieillard-Baron, traduzione di Titti Bosso, Ipoc, 2012, p. 129. ISBN 978-88-96732-72-4

Altri progetti[modifica]