Vai al contenuto

Luqman

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Il nome di Luqman in calligrafia araba

Luqman, detto Luqman il saggio o Luqman al-Hakim, sapiente e scrittore.

Citazioni di Luqman[modifica]

  • L'oca e la rondine avendo fatto società, andavano insieme cercando il vitto. Accadde che furono sorprese da uccellatori. La rondine, vedutili, volò via rapidamente; ma l'oca, non potendo adoperar le ali, fu presa e uccisa. (L'oca e la rondine, citato in Cesare Cantù, p. 840)
  • Un fabbro aveva un cane, che mentre il padrone lavorava, dormiva della grossa; ma appena quegli, cessato il lavoro, si metteva a tavola co' suoi compagni, il cane non tardava a svegliarsi. E il fabbro gli disse: Tristo animale! come mai il fragor de'martelli non ti sveglia, mentre odi il movimento delle mascelle che ne fanno sì poco? (Il cane del Fabbro, citato in Cesare Cantù, p. 841)
  • Un fanciullo si lanciò un giorno in un fiume senza saper nuotare. E fu ad un pelo d'annegarsi. Alle sue grida accorso un uomo, cominciò a fargli rimproveri. Ma il fanciullo rispose: Prima salvatemi, poi mi rimproverate. (Il fanciullo nel fiume, citato in Cesare Cantù, p. 841)

Citato in Il Sacro Corano, Sura XXXI[modifica]

  • O figlio mio, anche se fosse come il peso di un granello di senape[1], nel profondo di una roccia o nei cieli o sulla terra, Allah lo porterà alla luce. Allah è dolce e ben informato. (16)
  • Non voltare la tua guancia dagli uomini e non calpestare la terra con arroganza: in verità Allah non ama il superbo vanaglorioso. (18)
  • Chi sottomette il suo volto ad Allah e compie il bene, si afferra all'ansa più salda. In Allah è l'esito di tutte le cose! (22)
  • Anche se tutti gli alberi della terra diventassero calami, e il mare e altri sette mari ancora [fossero inchiostro], non potrebbero esaurire le parole di Allah. In verità Allah è eccelso, saggio. (27)
  • Uomini, temete il vostro Signore e paventate il Giorno in cui il padre non potrà soddisfare il figlio né il figlio potrà soddisfare il padre in alcunché. La promessa di Allah è verità. Badate che non vi inganni la vita terrena e non vi inganni, su Allah, l'Ingannatore. (33)
  • In verità la scienza dell'Ora è presso Allah, Colui Che fa scendere la pioggia e conosce quello che c'è negli uteri. Nessuno conosce ciò che guadagnerà l'indomani e nessuno conosce la terra in cui morrà. (34)

Note[modifica]

  1. Secondo l'esegesi classica (Tabarî XXI, 71) il riferimento è alla «colpa» Cfr. Corano, Sura XXI, nota 9, sufi.it.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]