Maratona

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Il vincitore della maratona di Boston del 1940

Citazioni sulla maratona come disciplina dell'atletica leggera.

  • Amo l'atletica perché è poesia | Se la notte sogno, | sogno di essere un maratoneta. (Eugenio Montale)
  • – Chissà come ti dispiacerà di non poter correre domani.
    – Già, sono a terra! Tutte quelle ore passate ad allenarmi per la maratona buttate al vento!
    – Allenarsi per una maratona? Ma che cosa dite?
    – Perché?
    – Non ci si allena per una maratona, la si corre e stop!
    – Spero che tu stia scherzando!
    – No, non scherzo! Io posso farlo quando voglio!
    – Sì, anche domani? Cioè, ti svegli, ti butti giù dal letto e corri la maratona di New York?
    – Assolutamente sì!
    – Barney, guarda che stiamo parlando di quarantadue chilometri!
    – Grazie Canada, ora prendo la linea io! Barney, guarda che sono ventisei miglia!
    – Ecco come si corre una maratona: fase uno inizia a correre... non esiste fase due! (How I Met Your Mother)
  • La maratona è una corsa che affascina tanti podisti perché rappresenta una sorta di sfida con i propri limiti. Ci sono corse anche più lunghe che mettono a dura prova il proprio corpo e la mente, però la maratona è anche storia. (Orlando Pizzolato)
  • La maratona rappresenta l'esistenza: ha punti bassissimi, che devi superare, e momenti d'estasi, che ti sforzi di prolungare. È un'esperienza spirituale attraverso la quale entri più profondamente in contatto con te stessa, trovando le risposte che cercavi. (Paula Radcliffe)
  • La vita è una maratona e non si vince una maratona senza mettersi i cerotti per le vesciche [...] (Come ammazzare il capo... e vivere felici)
  • Oggi la Maratona è una corsa estremamente "di moda" e tantissimi sono spinti a farla con entusiasmo. Questo è un fatto certamente positivo, perché correre fa davvero bene al corpo e alla mente. Ma non deve far dimenticare che l'approccio di chi, per la prima volta, si avvicina a questa esperienza deve essere del tutto privo di agonismo. (Stefano Baldini)
  • Scrivere un libro è un po' come correre una maratona, la motivazione in sostanza è della stessa natura: uno stimolo interiore silenzioso e preciso, che non cerca conferma in un giudizio esterno. (Haruki Murakami)
  • Se desideri vincere qualcosa puoi correre i 100 metri. Se vuoi goderti una vera esperienza corri una maratona. (Emil Zátopek)
  • Uomo magrissimo, di età indefinibile, sempre bagnato anche in estate, che corre con un'espressione di grande sofferenza sul volto, si tocca la gamba, si massaggia il fegato, tossisce e sputa ma continua a correre, nello smog cittadino e tra i clacson delle auto, alle due del pomeriggio in agosto e sotto la neve in gennaio, sempre con quel look da Calvario e un paio di occhiali gialli che forse nascondono lacrime. La domanda è: quale peccato deve scontare il maratoneta solitario? (Stefano Benni)
  • Vorrei dire: la maratona è un'arte marziale. Chi la corre compie una scelta estetica, non una sportiva. Lo sport non c'entra niente. Vorrei dire: Resistere alla più alta velocità possibile per una strada così lunga è la cosa più bella che una mente umana possa produrre. La mente non è il cervello, la mente è il sistema del corpo che pensa. La mente è la rete in cui il mio avampiede, il mio cuore, il mio glicogeno, i miei desideri, la mia memoria, tutto me stesso dialoga con tutto me stesso e con ciò che dall'esterno modifica o può modificare me stesso. (Mauro Covacich)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]