Stefano Baldini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Stefano Baldini (1971 – vivente), atleta italiano.

Stefano Baldini alla maratona di Londra del 2008
  • [Su Pietro Mennea] È indimenticabile quel 200 a Mosca in ottava corsia, rimane nella leggenda dello sport. La sua figura era di riferimento nel momento in cui l'atletica era davvero lo sport di riferimento a livello nazionale. Per me è stato motivo di ispirazione, le prime gare che ho visto sono state quelle con Mennea e Simeoni. Mennea lavorava tanto, viveva a Formia, forse è il primo esempio di atleta che ha fatto lo sport da professionista nel modo giusto, costruendo i suoi risultati giorni dopo giorno con tanto allenamento.[1]
  • Oggi la Maratona è una corsa estremamente "di moda" e tantissimi sono spinti a farla con entusiasmo. Questo è un fatto certamente positivo, perché correre fa davvero bene al corpo e alla mente. Ma non deve far dimenticare che l'approccio di chi, per la prima volta, si avvicina a questa esperienza deve essere del tutto privo di agonismo.[2]
  • Uno degli effetti della corsa è l'aumento del desiderio sessuale, si fa l'amore di più e meglio, anche perché il sesso è anche una componente fisica e con la corsa questo si sviluppa.[3]

Note[modifica]

  1. Citato in Morte Mennea, Berruti: "Asceta dello sport". Simeoni: "Un pezzo della mia vita", Gazzetta.it, 21 marzo 2013.
  2. Citato in I segreti per correre una maratona, focus.it, 12 aprile 2008.
  3. Citato in Sesso e running. Chi corre lo fa meglio e..., atleticaleggera.org, 18 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica]