Marrakech Express

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Marrakech Express

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Marrakech Express

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1989
Genere commedia
Regia Gabriele Salvatores
Sceneggiatura Umberto Contarello, Carlo Mazzacurati, Enzo Monteleone
Produttore Gianni Minervini, Gianni Minervini
Interpreti e personaggi

Marrakech Express, film italiano del 1989 con Diego Abatantuono e Fabrizio Bentivoglio, regia di Gabriele Salvatores.

Frasi[modifica]

  • Ragazzi, vamos... rapidamiente... (Ponchia) [Dopo esser stati scoperti a rubare in un supermarket di Barcellona]
  • A noi ci ha rovinato il Cristianesimo, intendo dire come cultura. Una volta avevamo le terme, i massaggi. Adesso che abbiamo? Le pizzerie. Io quasi quasi chiudo col ramo auto usate, entro nel ramo bagni turchi: qui il grano è matematico. (Ponchia)
  • Che ore sono li? Ah, come qui... [Al telefono con la moglie da Barcellona] (Paolino)
  • Bacio, bacio, bacio, bacio... [Al telefono con le figlie] (Paolino)
  • È speziata... è speziata... dite quello che volete... è speziata... [Sulla cucina marocchina] (Ponchia)
  • E non chiamarmi Maurizio! (Ponchia)
  • Ohè, i poliziotti a Saint Tropez e a Milano la stessa roba: la même! (Ponchia)

Dialoghi[modifica]

  • Ponchia: Ma non ti rovini i denti con tutta quella cioccolata?
    Teresa: Ma ho un amico che è dentista.
    Ponchia: Cioè, uno che ha un amico dentista allora si deve rovinare i denti. Se io avessi un amico patologo...?
  • Marco: Non so voi, ma io erano aaanni che non mi divertivo così...
    Ponchia: Cos'erano?
    Marco: Aaaannni! [assieme a Ponchia]
    Ponchia: Aaaannni che non ti divertivi così! Da quando non mi frequenti più a me... Perché ricordati che con me ti sei sempre divertito! Di' di no! Di' di no!
    Marco: No...
  • Ponchia: Secondo me ci siamo persi...
    Paolino: Non ci siamo persi. Certo se avevo ancora il mio orologio...
    Marco: Ancora, Paolo! Se avevi ancora il tuo orologio noi non avevamo le nostre biciclette, e quindi...
    Ponchia: E quindi... se io non conoscevo voi avevo ancora la mia macchina... e non stavo qua... ma vi rendete conto di dove siamo ragazzi o no? In mezzo al deserto... in bicicletta... probabilmente persi.
    Paolino: Non ci siamo persi...
    Ponchia: Sicuramente persi, cercando un posto che non sappiamo neanche che posto è, dove forse ci sono i due stronzi, ma dico forse... sulle indicazioni di un dentista... tedesco... albino... drogato... omosessuale... e del suo concubino che è un ergastolano.
  • Ponchia: Allora ragazzi, non è per rompere i coglioni, siccome è la prima volta che siamo tutti e cinque in macchina volevo mettere in chiaro alcune cose...
    Paolino: Anche le regole?
    Ponchia: Anche le regole, visto che la macchina la metto io potrò dire una cosa. Allora, prima regola: in macchina non si fuma. Seconda: non si mangia, briciole, puttanate... non voglio che diventi un immondezzaio. Terza regola: ogni volta che si fa la benzina bisogna azzerare il contachilometri parziale perché non funziona il segnalatore, sennò rimaniamo a piedi. Poche soste per pisciare; cerchiamo di ingerire solidi e liquidi tutti insieme, così poi evacuiamo all'unisono, cioè ensemble . Ci sono domande?
    Cedro: Una.
    Ponchia: Quale?
    Cedro: Posso scendere?
    Ponchia: Troppo tardi, dovevi dirlo prima.
  • [A cena da Marco] Ponchia: Ragazzi ho mangiato proprio... male. Ma male, male, male...
    Marco: Ma no. Veramente faceva schifo?
    Paolino: Ma no, dai si è impegnato.
    Ponchia: Faceva schifo lo stesso ...
  • Marco: Oh ragazzi, il mio dice se ci vogliamo fare un tatuaggio.
    Paolino: Guarda, ci manca solo il tatuaggio!
    Ponchia: Vi venisse un colpo a voi se mi faccio un tatuaggio!
  • Ponchia: Prima dormite tutti e dopo ve la prendete con me? Chi è che si doveva occupare oggi di controllare il serbatoio?
    Marco: Tu!
    Ponchia: Ah ecco!
  • Paolino: È Rudy! È Rudy!
    Ponchia: Non è lui... Non lo vedi?
    Paolino: Certo che è lui! Non vedi come cammina?
    Ponchia: È più basso e più grasso, dai...
    Paolino: Non è più basso, è solo che è passato un sacco di tempo e sarà cambiato...
    Cedro: È la prigione...
    Ponchia: Sì, la prigione lo ha abbassato di 20 centimetri...
    Cedro: Guarda che potrebbe essere!

Citazioni su Marrakech Express[modifica]

  • Marrakech Express è un ottimo esempio di come sia possibile spostarsi, sperimentare l'altrove, in altre parole viaggiare, capendo poco o nulla di quello che hai sotto gli occhi. (Giuseppe Cederna)

Altri progetti[modifica]