Maurizio Fraissinet

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Maurizio Fraissinet (–), scrittore, naturalista, ornitologo, professore universitario e di liceo.

Il vulcano più famoso del mondo[modifica]

Incipit[modifica]

Il Vesuvio è indubbiamente il vulcano più famoso del mondo; quello, cioè, che viene alla mente dell'immaginario collettivo quando si parla di vulcani; nel bene e nel male. Sono tanti i fattori che hanno contribuito e che contribuiscono a questa meritata fama planetaria.

Citazioni[modifica]

  • Il Vesuvio rappresenta quindi il primo vulcano della storia di cui è stata descritta scientificamente un'attività eruttiva. È anche il vulcano che ha provocato la formazione di una delle aree archeologiche più importanti e più visitate del pianeta, facendo tutt'ora da scenario imponente, maestoso e minaccioso a chi si reca in visita agli scavi di Pompei, Ercolano e Oplonti.
  • Il primo vulcano al mondo in cui è stata descritta la flora e o rapporti tra questa e le attività eruttive è, neanche a dirlo, il Vesuvio.
  • La sagoma del Somma e del Gran Cono rappresentano uno degli elementi scenici determinanti nella bellezza e nella fama planetaria del panorama del Goldo di Napoli, ed è sicuramente anche grazie al vulcano, sia esso quiescente come in questo periodo, o ritratto in qualcuna delle sue spettacolari eruzioni del passato, che quello partenopeo è il golfo più famoso del mondo.
  • Volendo restare in campo poetico non si può non ricordare lo sterminator Vesevo citato in Leopardi che è poi morto sulle falde del vulcano, legando la sua fama anche a quella del Vesevo. Ovviamente non c'è solo il Leopardi nella «letteratura» vesuviana, una letteratura ricchissima – la più ricca al mondo su di un vulcano – che parte da Plinio il giovane e che continua, ininterriotta nella storia, raccogliendo alcune delle firme più note della letteratura europea, si pensi a Goethe, o di altri continenti, si pensi alla «massa oscura del Vesuvio» dello statunitense Melville. Ma è fatta anche di autori minori che hanno contribuito in maniera altrettanto valida ad accrescerne la fama: è il caso, ad esempio, del bulgaro Ivan Vazon con il suo «vegliardo gigante dempre desto | rischiara il cielo col suo fiato ardente».
  • Il Vesuvio è anche il vulcano più ricco di storia e di cultura. Non c'è solo la storia delle eruzioni, la storia delle scoperte scientifiche della cultura vulcanologica e naturalistica, c'è anche quella dei grandi viaggiatori europei, attratti dall'unica montagna vulcanica continentale attiva d'Europa.
  • È il vulcano con la più alta concentrazione di crimini ambientali, potendo vantare per il recente passato il triste primato di discariche abusive e non, con il deposito di materiali anche tossici, di abusivismo edilizio, di incendi boschivi, di cave abusive e di un controllo del territorio da parte di organizzazioni malavitose.
  • Quello del Somma-Vesuvio è il più piccolo Parco nazionale d'Italia, ma certamente uno dei più ricchi di natura, storia, arte, cultura, problemi sociali, turismo e di tutto quanto è stato detto e scritto finora del vulcano.

[Maurizio Fraissinet, Il vulcano più famoso del mondo; citato in Il Vesuvio, Pierro Gruppo Editori Campani, Napoli, 2000]