Mrs. Doubtfire - Mammo per sempre

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Mrs. Doubtfire - Mammo per sempre

Immagine Musée Miniature et Cinéma - Doubtfire.jpg.
Titolo originale

Mrs. Doubtfire

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1993
Genere commedia drammatica, Screwball comedy, film a tematica LGBT, film basato sulla letteratura, film drammatico
Regia Chris Columbus
Sceneggiatura Randi Mayem Singer, Leslie Dixon
Produttore Robin Williams
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Mrs. Doubtfire – Mammo per sempre, film del 1993 con Robin Williams, Sally Field e Pierce Brosnan, regia di Chris Columbus.

Frasi[modifica]

  • Le tette finte sono come i nazisti: non ridono, non danzano. Sono sempre solo dure e sull'attenti. (Mrs. Doubtfire)
  • Quando fece me, Dio gettò lo stampo! (Daniel)
  • Maschilista io? Io le adoro le donne, l'unica cosa che mi sorprende è che non facciano le uova. (Daniel)
  • Siete anche figli miei, porca zozza! (Daniel)
  • Noi siamo anche figli suoi, porca zozza! (Natalie) [a Miranda]
  • Oddio! Sono donna da un giorno... e ho già le vampate! (Daniel)
  • Lei è un lui! Lui è una lei! (Chris) [a Lydia, dopo aver intravisto Mrs. Doubtfire urinare in posizione eretta, anziché accovacciata]
  • Ho ucciso il bastardo... (Daniel) [dopo aver provocato intenzionalmente il soffocamento di Stuart, allergico al peperoncino, mettendo una dose di quest'ultimo nel "Jambalaya" che ha ordinato]
  • Che c'è da guardare? Lo spettacolo è finito... (Daniel) [al ristorante, dopo essersi fatto scoprire dalla moglie]

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Assistente sociale: Signor Hillard, lei si considera molto divertente?
    Daniel: Sì, lo credevo. C'era un tempo in cui io mi trovavo divertente, però oggi lei mi ha aperto gli occhi. Grazie.
  • [Daniel critica il programma educativo sui dinosauri che sta andando in onda con Lundy che assiste scoraggiato, ma che è divertito dai commenti di Daniel]
    Daniel: Oh no! Ma qual è il dinosauro?
    Lundy: Quello che parla, credo!
    Daniel: No sbaglia, sono tutti estinti. Ancora sottopongono i bambini a questa roba? È una follia! Ci vorrebbe un avviso: "Se i vostri figli crollano durante lo show, niente paura, è sonno!" È incredibile. Con lui [il conduttore] già dormivo io da bambino! È preistorico, è di piombo: rispetto a lui il Dalai Lama diventa Mick Jagger. È una follia! [Lundy ride] Ma chi è quell'idiota che lo manda in onda da venticinque anni?
    Lundy: Io.
    Daniel: Lei?
    Lundy [annuendo e porgendogli la mano]: Jonathan Lundy.
    Daniel: Uh, Jonathan Lundy, direttore generale e proprietario? Ehm io Daniel Hillard... ex dipendente.
    Lundy: Ah può darsi! Questa è bella!

Altri progetti[modifica]