Neil Postman

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Neil Postman (1931 – 2003), educatore, teorico dei mezzi di comunicazione e critico culturale statunitense.

Citazioni di Neil Postman[modifica]

  • L'America fu fondata da intellettuali [...] per liberarsene le ci son voluti due secoli e una rivoluzione nei mezzi di comunicazione. (da Divertirsi da morire, p. 59)

La fine dell'educazione. Ridefinire il valore della scuola[modifica]

  • Ai giovani l'istruzione appare spietata, ma noi sappiamo che non lo è. Ciò che è spietato è la nostra educazione che, bene o male, non ci dà pace.
  • Il nostro talento è nella capacità di trovare un significato attraverso la creazione di narrazioni che diano rielievo alle nostre fatiche, esaltino la nostra storia, spieghino il presente e diano indicazioni per il futuro.
  • La povertà è una grande educatrice.
  • Perchè la scuola abbia un senso, i giovani, i loro genitori, i loro insegnanti devono avere un dio da servire, o meglio molti dei.

La scomparsa dell'infanzia[modifica]

  • È impossibile che una cultura esista senza un'idea sociale dei bambini.
  • Gli storici preferiscono seppellire, più che celebrare; in ogni evento essi trovano più facile eseguire autopsie che resoconti su quanto sta avvenendo.
  • I bambini rappresentano il messaggio vivente che noi trasmettiamo ad un futuro che non vedremo.
  • L'idea dell'infanzia è una delle grandi invenzioni dell'età rinascimentale: forse la più umanistica.
  • L'invenzione della stampa portò ad una nuova definizione dell'età adulta, basata sulla capacità di leggere, e di conseguenza una nuoba definzione di infanzia, basata sull'incapacità di leggere.
  • Le storie migliori, su qualsiasi cosa, siano quelle che vengono scritte quando un evento si è ormai concluso.
  • Non avevo mai immaginato quanto fosse piacevole riconoscere che i propri tentativi, per quanto geniali, di risolvere un problema rimangono limitati e non vanno oltre la comprensione del problema stesso.
  • Quando non è possibile dire in che modo si possa prevenire un disastro sociale, può essere almeno utile cercare di capire perchè esso si verifichi.

Bibliografia[modifica]

  • Neil Postman, Divertirsi da morire. Il discorso pubblico nell'era dello spettacolo, traduzione di L. Diena, Marsilio, Venezia 2002. ISBN 8830406430.
  • Neil Postman, La scomparsa dell'infanzia, traduzione di E. Coccia, Armando Editore, 2005.
  • Neil Postman, La fine dell'educazione. Ridefinire il valore della scuola,Armando Editore, 1997

Altri progetti[modifica]