Nicola Cabasila

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Nicola Cabasila

Nicola Cabasila (1332 circa – 1391), mistico e teologo bizantino.

Citazioni di Nicola Cabasila[modifica]

  • Al contrario di quel che accade tra i potenti del mondo, i quali, anche se sono disposti a concedere tutto ai loro sudditi, non tollerano nemmeno per sogno di metterli a parte dello scettro, il Signore non tratta i suoi da servi, non li onora con il rispetto dovuto i servi; ma li considera amici e osserva per loro le leggi dell'amicizia. Come ha stabilito tutto dal principio, mette tutto in comune con loro; e non dona solo questo o quel bene, ma persino il regno e la corona.[1]

Note[modifica]

  1. Da La vita in Cristo, a cura di Umberto Neri, traduzione di Maria Gallo, Utet, Torino, 1971, p. 292. ISBN 88-02-02286-0. Citato in Georges Gharib, Le icone di Cristo: storia e culto, Città Nuova, Roma, 1993, p. 241. ISBN 88-311-7011-2

Altri progetti[modifica]