Paolo Del Debbio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Paolo Del Debbio nel 2018

Paolo Del Debbio (1958 – vivente), saggista e conduttore televisivo italiano.

Citazioni di Paolo Del Debbio[modifica]

  • Non hanno mai perso la dignità. Si alzavano alle 06:00, faceva un freddo bestia. C'era la stufa ma gli aguzzini bastardi delle SS non l'attivavano mai. Andavano al lavandino, rompevano il ghiaccio, si lavavano, si facevano la barba. Volevano dimostrare che gli aguzzini gli avevano tolto la libertà, ma loro avrebbero continuato a curarsi: "Mi faccio vedere con la schiena dritta anche se mi ammazzeranno", tutti pensavano di andare a finire nella camera a gas. Molti si abbandonavano, diventavano pazzi. Tutti gli ebrei presenti andarono a finire nei campi di sterminio.[1]
  • L'antidoto a questi mali è la lotta contro l'ignoranza. Quello che l'uomo ha fatto una volta può farlo una seconda. Questa convinzione non è frutto di un pessimismo antropologico, ma è frutto di un realismo storico-esistenziale perché, come diceva Pascal, sull'angelo che è in noi può prevalere il diavolo che, parimenti, alberga in noi, come fu per la Shoah. Da poco si è celebrato il Giorno della Memoria. Questo bisogna fare: parlarne, parlarne, parlarne perché tutt'oggi c'è chi pensa convintamente che al popolo ebraico vada negata la possibilità di esistere e di comparire sulle carte geografiche. Per questo frutto di ignoranza mista a disumanità non c'è altra arma che la diffusione della conoscenza che può avere un influsso diretto e forte sulla coscienza. Conoscenza e coscienza vanno di pari passo e non si ha l'una senza l'altra.[2]

Incipit di Cosa rischiano i nostri figli[modifica]

A Bolzano, da un giorno all'altro, sono spuntati dei paratesta per salvaguardare i pedoni troppo concentrati sullo smartphone. Sono dei cuscinetti imbottiti, di color fucsia, che fasciano i pali dei cartelli stradali o dell'illuminazione, per proteggere la testa (termine forse eccessivo) di chi cammina guardando il cellulare. Potrebbero essere tranquillamente adottati in tutti i comuni italiani, con l'eccezione, forse, di quelli abitati quasi esclusivamente da anziani che lo smartphone non sanno neanche cosa sia, e dove di pali ce ne sono pochi: i cartelli stradali sono ridotti all'osso e i lampioni comunali sono attaccati alle pareti delle case. Tolti questi piccoli o piccolissimi comuni, in tutti gli altri, prima o poi, le protezioni saranno necessarie, se non altro per risparmiare i soldi delle pomate e delle fasciature.

Citazioni su Paolo Del Debbio[modifica]

  • [Un mio sogno è] passare una notte infuocata con Paolo Del Debbio, un uomo che mi fa bagnare solo al pensiero... (Luana Borgia)

Note[modifica]

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]