Vai al contenuto

Paulo Freire

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Paulo Freire, 1977-1978

Paulo Freire (1921 – 1997), pedagogista brasiliano.

Citazioni di Paulo Freire[modifica]

  • Ecco il grande compito umanista e storico degli oppressi: liberare se stessi e i loro oppositori.[1]

La pedagogia degli oppressi[modifica]

  • Gli oppressori non sentono il loro avere di più come privilegio che disumanizza gli altri e loro stessi.
  • La vera generosità consiste precisamente nel combattere per distruggere le cause che alimentano la falsa carità.
  • Liberazione, un fenomeno umano, che non può essere ottenuto da semiumani.
  • Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano insieme, con la mediazione del mondo.
Nessuno libera nessuno, nessuno si libera da solo: ci si libera insieme.[2]
Nessuno libera nessuno, nessuno si libera da solo: gli uomini si liberano nella comunione.[3]

Citazioni su Paulo Freire[modifica]

  • Per rispondere al potere perverso è necessario prendere coscienza di cosa sia il potere. Ce lo insegnava il famoso pedagogo brasiliano Paulo Freire, nella sua Pedagogia degli oppressi [...]. Freire sosteneva che occorre stare molto attenti a una trappola: non è vero che un insieme di cuori buoni costituisce una società buona, una convivenza buona; l'avere una coscienza civile o di popolo non ci salva dal male. No! Chi prende coscienza di appartenere a una comunità deve fondare la sua resistenza al male su due pilastri fondamentali: anzitutto il concetto della uguaglianza di tutti i cittadini nei diritti e nei doveri e poi la preoccupazione del bene comune, e non del bene di una sola parte. (Andrea Gallo)

Note[modifica]

  1. Citato in AA.VV., Il libro della politica, traduzione di Sonia Sferzi, Gribaudo, 2018, p. 297. ISBN 9788858019429
  2. Citato in Rosa Grazia Romano, Ciclo di vita e dinamiche educative nella società postmoderna, F. Angeli, Milano, 2004. ISBN 88-464-6266-1
  3. Citato in Maria Gabriella Nicotra, ‎Giulia Maria D'Ambrosio, Il lavoro clinico con gli adolescenti, F. Angeli, Milano, 2010, p. 269. ISBN 978-88-568-3183-2

Altri progetti[modifica]