Priscilla - La regina del deserto

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Priscilla - La regina del deserto

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Adventures of Priscilla, Queen of the Desert

Lingua originale inglese
Paese Australia
Anno 1994
Genere commedia
Regia Stephan Elliott
Soggetto Stephan Elliott
Sceneggiatura Stephan Elliott
Produttore Al Clark
Interpreti e personaggi
Note

Priscilla - La regina del deserto, film australiano del 1994 con Hugo Weaving diretto da Stephan Elliott.

Frasi[modifica]

  • Io mi unirò alla conversazione purché sia chiaro che si smetta di spettegolare sulla gente, di parlare di parrucche, di vestiti, di vastità di seni, di peni, di droga, di night-club e soprattutto degli ABBA. (Bernadette)
  • Ora sta a sentire, brutta manza: appiccati il fuoco alla cordicella del tampax e fatti esplodere la caverna perché è l'unica botta che avrai mai nella vita, tesoro caro! (Bernadette)
  • Se mi provoca ancora le do una scarpata sulla testa così dovrà infilarsi lo spazzolino nel culo per lavarsi i denti! (Bernadette)
  • Lo sai perché questo microfono ha il filo così lungo? Per poterlo recuperare meglio dopo che te l'ho infilato nel culo! (Felicia)
  • Ce l'avete il film.. ehm... "Un ano vissuto pericolosamente"? (Felicia)
  • Adesso so perché i travestiti bevono in bicchieri tanto grandi: così le loro mani sembrano più piccole. (Marion)
  • Chi è che ha giocato a "Dove metto la salsiccia"? (Felicia)
  • Bob, Cinzia, vi ringrazio: adoro l'agnello con le meringhe. (Bernadette)
  • Trumpet era solo un ragazzo carino con la fissa per i transessuali, come tanti altri. Una specie di status symbol deviato. "Sapevate che la mia ragazza una volta era un ragazzo?". Questo tipo di cose, va sempre bene per un invito a cena. (Bernadette)
  • Deserto vengo a teee, coi tacchi a spillo ai pièèè, lei porta il tè ma sììì, io porto l'extasiii. Fanculo belle mieee, ci rivediamo zieee, deserto vengo a teee, hip hip hip hip per me!"(Felicia)
  • Questa cosa non mi convince per niente: tu e una donna? Insomma, quando era in fregola che faceva? Ti metteva un secchio in testa e poi ti agitava il manico? (Felicia)
  • Ci sono due cose che non mi piacciono di te, Felicia: le tue facce! Perciò mettici un tappo a tutte e due! (Mitzi)

Dialoghi[modifica]

  • Felicia: Fin da quando ero ragazzo ho fatto lo stesso sogno. Un sogno che adesso, finalmente, ho la possibilità di realizzare.
    Bernadette: E qual è, se è lecito?
    Felicia: Arrivare fino al centro dell'Australia, scalare il Kings Canyon, come una regina, in un bikini di Gaultier, con lustrini, tacchi a spillo e la tiara.
    Bernadette: Fantastico! È quello che mancava al nostro paese: una stronza che si abbronza la patonza.
  • Bernadette: Che bel cane! Come si chiama?
    Bob: Herpes, se lo chiami ti si attacca.
  • Bernadette: Non è giusto! Ho speso metà della mia vita e tutti i miei risparmi cercando di arraffare un marito affettuoso e quello stronzettino egoista prende e mi muore.
    Mitzi: Neanche venticinque anni, e ti va a scivolare sul pavimento del bagno...
    Bernadette: Non è scivolato: si stava di nuovo ossigenando i capelli ed è rimasto intossicato dai vapori.
  • Jeff: Hey, splendore, non andartene senza lasciarmi il tuo numero.
    Felicia: Tranquillo Jeff, ci ho già pensato: sta sulla parete di fondo del bagno degli uomini.
  • Benjamin: Ci possiamo fermare a un McDonald mentre torniamo?
    Felicia: Ottima idea, ne ho abbastanza di questa roba di merda: mi fanno schifo i gamberi.

Altri progetti[modifica]